La città che vogliamo

0
70

E’ un omaggio ai ragazzi della nostra città il titolo scelto dal sindaco Alberto Bellelli per la presentazione del bilancio preventivo del Comune di Carpi: l’iniziativa inedita di presentare il bilancio nelle scuole superiori gli ha permesso di osservare “una generazione piena di idee e  voglia di conoscere, ho visto ragazze e ragazzi che vogliono essere considerati dei cittadini e non dei consumatori. La città che vogliamo è la città per loro, che non sono il futuro, bensì il presente”.
Disegnato lo scenario internazionale (crisi economica e terrorismo) il primo dato carpigiano citato dal sindaco nella relazione è quello relativo al calo delle domande all’interno del Bando Anticrisi, “una flessione delle richieste di accesso ai contributi, che certamente andrà incrociata con altri elementi e verificata su un periodo più lungo, ma che fa ben sperare”.
La sfida, però, Bellelli se la gioca su acqua, luce e rifiuti: i tre fattori definiti “fondamentali”: è motivo di orgoglio il successo politico per la scelta di Aimag di investire 14 milioni di euro per la sostituzione delle tubature da Rubiera a Carpi; sta aprendo il grande cantiere “dei 6.000 punti luce” per riqualificare l’illuminazione cittadina; infine, l’introduzione della tariffa puntuale “pone nelle condizioni di immaginare di poter raggiungere lo speciale risultato dell’80% di raccolta differenziata”.
Nel Piano Investimenti sono elencati nell’ordine: la sottoscrizione del protocollo con l’Asl per la realizzazione della Casa della Salute presso l’area della Stazione Autocorriere; l’approvazione a maggio di uno stralcio unico per il Care Residence in via Nuova Ponente (due centri diurni e diversi appartamenti per anziani); la nuova sede comunale nell’attuale sede della Polizia municipale per concentrare lì tutti i settori che oggi non sono compresi tra il Municipio e la sede della ex Pretura dove saranno collocati gli uffici del nuovo soggetto di promozione InCarpi.
Si aprirà quest’anno il cantiere per la realizzazione della rotonda in via Guastalla all’incrocio con via dell’Industria, si costruiranno nuove ciclabili soprattutto nelle frazioni, una nuova rotonda a Budrione e si procederà alla tombatura del canale vicino al parco di Migliarina. Anche il sottopasso in via Dell’Agricoltura per collegare le due zone industriali è previsto nell’anno in corso.
In centro storico un progetto riguarda l’intera zona di via Matteotti e prevede la riqualificazione dei Giardini del Teatro, mentre è già pubblico il bando per l’individuazione di un’impresa interessata a realizzare il parcheggio interrato, a occuparsi della sua gestione e ad accollarsi le spese per trasformare l’ex bocciofila Malatesta in un giardino pubblico.
Se si troveranno privati interessati, il Comune ha inserito a Bilancio un milione di euro per la costruzione di un campo di calcio in materiale sintetico e, in project financing, l’Amministrazione è disponibile a intraprendere il percorso per la realizzazione del nuovo Palazzetto dello sport cittadino.
Le politiche sociali e della salute occupano due delle quattordici pagine di cui si compone la relazione ed elencano le azioni a tutela di famiglie, minori, anziani, disabili, edilizia pubblica, violenza di genere e intrafamiliare, ludopatie… Il fatto che il sindaco abbia sottolineato “l’esigenza, non più rinviabile, di comunicare di più e meglio quanto i servizi fanno, sottolineando il ruolo indispensabile svolto dal volontariato e dall’associazionismo” fa presagire che ci sarà occasione di parlare in modo dettagliato di questo campo d’azione.
Prenderà poi vita nelle scuole un nuovo Protocollo anti-dispersione in cui giocherà un ruolo importante il nuovo soggetto CPIA, Centro per la Promozione dell’Istruzione degli Adulti, che da settembre troverà sede in via Nuova Ponente e avrà un suo dirigente.
Sul fronte della partecipazione e del coinvolgimento dei cittadini, dopo il percorso nelle frazioni, è in via di ultimazione il nuovo portale Frazionando con “tante informazioni sulle frazioni, le caratteristiche storiche, artistiche e culturali peculiari, numeri utili e appuntamenti ricorrenti. Il portale sarà anche uno strumento di comunicazione interattivo, tra Comune e residenti”.
C’è solo un breve accenno al tema della sicurezza che i cittadini avvertono come prioritario, quando Bellelli ricorda l’attività del Nucleo Antidegrado in borghese ma considerando che il Bilancio non prevede aumenti di tariffe ma addirittura prevede meno tasse grazie alla manovra di Stabilità del Governo, non è il caso di fare la punta agli spilli…
Sara Gelli

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here