Otto ragazzi al Palazzo di Vetro dell’Onu

0
219

Da quest’anno il Liceo Rinaldo Corso di Correggio partecipa al programma Mun – Model United Nations con il quale, dal 1975, l’Onu incentiva la partecipazione di giovani studenti, provenienti da tutto il mondo, ai meeting internazionali che hanno come oggetto la simulazione del meccanismo di funzionamento degli organi Onu. I ragazzi del Liceo Corso che ne prendono parte sono otto, di cui quattro carpigiani: Martina Camellini, Linda Bianchini, Edoardo Nucera, Riccardo Martino, Cesare Silvestrini, Marco Santangelo, Chiara Menozzi e Martino Belluzzi, dopo aver frequentato un corso all’Istituto Barozzi di Modena, partiranno alla volta di New York, il 1° marzo. Le finalità del progetto – che si svolge in collaborazione con Italian Diplomatic Academy – sono molteplici: favorire l’incontro con giovani di altre nazionalità per costruire una rete globale di rapporti e collaborazioni, lavorare in una classe dalle dimensioni ‘mondiali’ per confrontarsi con approcci culturali differenti, conoscere i problemi e le difficoltà che affliggono il mondo per proporre soluzioni praticabili e concrete, approcciarsi alle tecniche di negoziazione e al mondo della diplomazia, orientare meglio e più consapevolmente le proprie scelte per il futuro e, infine, migliorare la conoscenza dell’inglese, lingua veicolare dei lavori nella settimana nella Grande Mela. Il progetto si articola in due momenti fondamentali: un percorso di formazione (lezioni tenute da docenti universitari e formatori provenienti dal mondo della diplomazia) che culmina nella prova generale di simulazione dei lavori Onu da parte della delegazione giovanile italiana al completo; una settimana a New York, in cui le delegazioni giovanili provenienti da tutti gli stati membri dell’Onu dibattono in commissioni, incontrano politici e diplomatici di tutto il mondo per riunirsi infine in assemblea generale al Palazzo di Vetro.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here