A Natale pensa alla Natura, diventa un volontario della Lipu

Per riuscire a non arretrare di un passo nella difesa della natura la Lipu di Carpi ha bisogno di nuove leve. Giovani e non solo che abbiano voglia di dedicare un poco del loro tempo e delle loro energie per un bene più alto, ovvero la tutela del patrimonio naturale e della biodiversità. Non occorre essere esperti: basta la sensibilità e la disponibilità ad affiancare chi lavora sul campo e a condividere esperienze a favore della natura. E allora perché non approfittare del Natale per regalare e regalarsi la tessera della Lipu? 

0
342
Ph Giorgio Zuffi

A Carpi c’è un gruppo attivo piccino piccino di una ben nota associazione per l’ambiente che sta rischiando di scomparire per mancanza di volontari. I pochi attivisti rimasti dopo tanti anni di volontariato sono indomiti e appassionati e si danno un gran daffare ma i progetti da seguire sono numerosi e molti altri ne seguirebbero ma servono forze nuove. Stiamo parlando della sezione carpigiana della Lipu –  Lega Italiana Protezione Uccelli, un’associazione preziosa, nata per tutelare l’avifauna e per contribuire alla conservazione della natura mediante l’educazione ambientale e la tutela della biodiversità. L’associazione ambientalista cittadina oltre a combattere da anni tante battaglie, ha dato vita a progetti straordinari e unici nel loro genere. E’ grazie a questo pugno di uomini e donne che Carpi può vantare il primo caso documentato in Europa in cui i rondoni hanno nidificato all’interno di cassette artificiali installate sulla facciata in restauro della Chiesa di Sant’Ignazio prima e del Torrione degli Spagnoli e di San Nicolò poi, veri e propri monumenti vivi, nonché tradizionali approdi dei rondoni. I nidi, ideati dall’ornitologo Mauro Ferri di AsOER e costruiti da Lipu e Circolo Naturalistico Novese, hanno infatti sostituito quelli naturali durante i cantieri, salvaguardando così le nuove generazioni di rondoni. 

Non solo, la Lipu è in prima linea nel sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza di proteggere specie protette come le rondini ad esempio, ricordiamoci infatti che Carpi è stata ribattezzata la Città delle rondini, per la presenza del tutto unica di questi amici con le ali  sotto ai portici del centro storico e qui grazie ad almeno 30 anni di censimenti, monitoraggi e studi effettuati dagli attivisti, le coppie nidificanti sono più che raddoppiate. La prossima primavera poi i volontari della Lipu, d’accordo con il Comune, provvederanno a installare nidi artificiali e mangiatoie per uccelli insettivori nei parchi e nelle aree cortilive delle scuole oltre a continuare a gestire l’area dell’Ex Crea, oasi urbana dove tante iniziative, soprattutto rivolte ai più piccini, sono state realizzare. Per riuscire a non arretrare di un passo nella difesa della natura però la Lipu ha bisogno di nuove leve. Giovani e non solo che abbiano voglia di dedicare un poco del loro tempo e delle loro energie per un bene più alto, ovvero la tutela del patrimonio naturale e della biodiversità. Non occorre essere esperti: basta la sensibilità e la disponibilità ad affiancare chi lavora sul campo e a condividere esperienze a favore della natura. E allora perché non approfittare del Natale per regalare e regalarsi la tessera della Lipu?

Per informazioni è possibile rivolgersi alla sede della Lipu in viale Peruzzi, 22 presso la Casa del Volontariato o contattare il numero 338/8235892 o inviare una mail a carpi@lipu.it

Jessica Bianchi