I Carabinieri chiudono due laboratori tessili per lavoro nero

0
81

Proseguono i servizi di controllo del territorio da parte dei Carabinieri di Carpi che, questa notte, si sono dedicati al controllo di due laboratori tessili gestiti da cittadini cinesi. I controlli sono stati eseguiti insieme ai Carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro di Modena su due laboratori: nel primo i militari hanno sorpreso tutti e tre gli operai cinesi mentre lavoravano senza un regolare contratto di assunzione. Al proprietario è stata inflitta una multa di circa 6.000 euro e l’attività sospesa finché gli operai non saranno regolarizzati e la contravvenzione pagata. Uno dei tre dipendenti peraltro era clandestino e pertanto la titolare è stata denunciata per sfruttamento della manodopera clandestina. Nel secondo laboratorio sono stati sorpresi due operai in nero ma regolari sul territorio nazionale. Anche in questa circostanza la titolare ha ricevuto una contravvenzione di circa 3.000 euro e la chiusura dell’attività fino al pagamento della multa e la regolarizzazione dei dipendenti. Gli ambienti erano disordinati e angusti anche se è emerso che i lavoratori non dimorano negli stessi locali ma in appartamenti limitrofi, risultati salubri.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here