A Soliera la 19ª edizione de Il Profumo del Mosto Cotto

0
3

Domenica 19 ottobre Soliera ospita la 19ª edizione de Il Profumo del Mosto Cotto, festa autunnale che celebra le tradizioni enogastronomiche, la storia e la cultura contadina del territorio modenese, promossa dall’Amministrazione comunale e dalla Fondazione Campori, in collaborazione con la Compagnia Balsamica, l’associazione locale per la valorizzazione dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, e con Soliera C’è, l’associazione dei commercianti del centro storico.
La manifestazione vivrà due momenti di anteprima sabato 18 ottobre, con una grande cena contadina promossa dalla Compagnia Balsamica in collaborazione con la parrocchia di San Giovanni Battista (per prenotarsi 059.8505500), e con la serata al Nuovo Cinema Teatro Italia, in cui sarà proiettato, alle 21.15, il film-documentario “I nostri cinema” di Luisella Vaccari, frutto di una ricerca storica sulle due sale cinematografiche solieresi, l’Aurora e l’Italia. L’ingresso è gratuito.
 Domenica 19 ottobre, di buon mattino, non più tardi delle 8, piazza Lusvardi sarà già animata dai volontari che si dedicano alla cottura del mosto d’uva nei tradizionali fugoun a legna. Ma sarà tutto il centro storico solierese a mettersi in moto per una giornata all’insegna della festa e dello stare insieme.
Per tutta la giornata, lungo le vie del centro storico, si potranno ammirare le esposizioni di auto e moto storiche, a cura dell’Historic Motor Club e del Moto Club Oca Bigia di Soliera.
Chi attraverserà piazza Fratelli Sassi farà un tuffo nel passato, grazie alle rappresentazioni degli antichi mestieri (con artigianato artistico, fachiro e musici itineranti) proposte dalla Compagnia del Sipario Medievale di Verona, mentre i bambini più piccoli saranno impegnati nei laboratori di manipolazione a cura dei Nidi Roncaglia e Arcobaleno. Non mancheranno i punti informativi delle maggiori associazioni di volontariato: Avis, Ant, Croce Blu. Intorno a mezzogiorno, in piazza Lusvardi, si potrà assaggiare un tipico piatto autunnale contadino: i maltagliati con fagioli.
Nel pomeriggio sono in programma alcuni eventi che meritano una segnalazione particolare, oltre alle esibizioni di ballo, musica, ginnastica e danza, e agli ambiti assaggi di polenta e salsiccia, saba e sughi (sempre in piazza Lusvardi): alle 16 in via Garibaldi, si terrà la premiazione della 5ª Gara del Nocino fatto in casa, con i premi consegnati dalla Presidente dell’Ordine del Nocino modenese Vania Franceschelli; dalle 16 in poi, sempre in via Garibaldi, Gabriella Gasparini e Alle Tatoo giuderanno un divertente laboratorio di cucina aperto a tutti, mentre, alle 17 in piazza Don Ugo Sitti, la Campori Big band terrà il suo concerto. Infine, alle 17.30, nel parcheggio del Conad in via XXV Aprile, un appuntamento da non perdere: "Fuoco al mito", ovvero la spettacolare cottura di una forma di parmigiano reggiano, a cura dei Caseifici Morello e Corradini.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here