Miria, curvy blogger di Pluskawaii e il piacere di vestirsi con taglie morbide

Miria Benotti, carpigiana classe 1983, è l'autrice del blog e della pagina Instagram “Pluskawaii” in cui incoraggia le altre ragazze curvy a non nascondere il proprio corpo, ma a mostrarlo facendo emergere la propria personalità: “non do' consigli su come vestirsi per sembrare più snelle e slanciate, ma per essere felici e stare bene nel proprio corpo”.

0
1873

Nata a Guastalla, ma carpigiana da vent’anni, Miria Benotti, 39 anni, impiegata amministrativa con una passione smisurata per la moda, su internet è nota come Pluskawaii, curvy blogger. Infatti, si chiamano così il suo blog, creato circa dieci anni fa, e la sua pagina Instagram.

Miria, a cosa si deve la scelta del nome molto originale?

Plus è il termine con cui in inglese ci si riferisce alla taglie forti, mentre kawaii in giapponese significa ‘carino’. Quindi Pluskawaii è il neologismo con cui voglio esprimere il diritto e la libertà di vestirsi con capi che piacciano e siano belli anche se si ha una taglia morbida”.

Quando hai iniziato ad appassionarti di moda?

“La passione per la moda è nata quando frequentavo le scuole medie e trascorrevo il mio tempo libero a disegnare vestiti. Inoltre, mia mamma ha lavorato per anni in maglieria occupandosi della confezione, e mi cuciva spesso dei vestiti a casa. Pur essendomi diplomata in ragioneria e avendo iniziato a lavorare come impiegata amministrativa, ho sempre continuato a coltivare la passione per la moda, inizialmente creando bigiotteria artigianale e, in seguito, iscrivendomi a un circolo di taglio e cucito di Carpi che ho frequentato per circa dieci anni, prima come studentessa e poi come assistente”.

Quando hai sentito l’esigenza di creare il blog Pluskawaii?

“Circa dieci anni fa, quando il fenomeno delle fashion blogger e, in particolare, delle curvy fashion blogger non era ancora esploso, ho iniziato a condividere le foto di come mi vestivo in un blog, per aiutare le altre ragazze che come me faticavano a trovare capi d’abbigliamento belli e di tendenza nella loro taglia.

Ricordo che per anni ho dovuto indossare gli abiti di mio padre o dovevo macinare chilometri in auto per trovare negozi di taglie forti, perché non riuscivo a trovare in zona negozi che vendessero questo genere di abbigliamento. Per cui, quando sono riuscita a trovare negozi fisici e online in cui finalmente poter trovare degli articoli di abbigliamento belli e adatti a tutte le taglie, ho pensato che sarebbe stato utile farli conoscere anche ad altre ragazze.

Parallelamente ho aperto anche un canale Youtube in cui pubblicavo tutorial su come realizzare bigiotteria, e confezionare abbigliamento come: gonne con elastico in vita, magliette con le frappe o abiti con ricami”.

E quando sei approdata su Instagram?

“Qualche anno dopo aver aperto il blog, ho deciso di aprire anche la pagina Instagram Pluskawaii che mi permette di avere un rapporto più veloce e diretto con le altre persone. Qui condivido le foto dei miei outfit, pubblico reel per mostrare diversi modi di indossare una stessa tipologia di capo e cerco di consigliare al meglio le altre ragazze, non per sentirsi più snelle e slanciate con un capo d’abbigliamento, ma per sentirsi più felici e a proprio agio. Il mio motto è che il vestito debba far emergere la personalità di chi lo indossa. Due anni fa ho anche fatto un corso di Fashion Styling perché il mio desiderio è di essere una stylist, ovvero una persona che aiuta gli altri a valorizzare la propria persona anche grazie all’abbigliamento”.

Quali sono i tuoi capi e colori preferiti?

“Amo i colori accesi e mi piace giocare con gli abbinamenti cromatici. Inoltre, sono una fan dei jeans anche colorati e dei maglioncini con fantasie divertenti”.

Il capo che non può mancare nel guardaroba estivo di quest’anno?

“Mi piace seguire le tendenze moda selezionando ciò che piace a me. Per esempio, per quest’estate, mi sento di consigliare le gonne in denim sia mini, che midi che maxi anche se, personamente, preferisco le lunghezze over, da abbinare a top crop colorati e a sandali o sneaker”.

Un desiderio per il futuro?

“Vorrei trovare più aziende di moda sostenibili anche nelle taglie curvy”.

Chiara Sorrentino