Dagli orsacchiotti alle auto elettriche: crescere senza mai smettere di giocare

I veicoli elettrici per bambini, come quelli prodotti da Babycar rappresentano davvero un sogno che si avvera per i piccoli piloti in erba, che potranno salire a bordo di una supercar o di una motocicletta da corsa ancor prima di aver compiuto 3 anni.

0
285

Giocare è un’attività naturale e spontanea, qualcosa di innato in ognuno di noi, e che si manifesta in ogni età della vita. Le attività ludiche contemplano una serie infinita di sfumature, a partire da tutti quei giochi che non hanno uno scopo ben preciso, se non quello di divertirsi e interagire, e che vengono condotti senza l’utilizzo di alcun tipo di strumento specifico.

Ma l’idea di divertirsi andando a rapportarsi con oggetti di vario genere, è da sempre radicata nell’essere umano, con i giocattoli che nel tempo si sono evoluti, anche grazie alla tecnologia e ai progressi della ricerca scientifica, i quali hanno poi dato vita a materiali sempre nuovi, ideali per la creazioni di giochi diversi e variegati.

Ci sono tuttavia dei grandi classici, che sono presenti da sempre nella stanza dei giochi di ogni bambino, e vi resteranno anche quando il progresso tecnologico avrà raggiunto livelli avveniristici. Parliamo, ad esempio, delle bambole e degli orsacchiotti di peluche, compagni di avventure dei bambini da generazioni, oppure anche di giocattoli che stimolano la creatività, come i mattoncini ad incastro.

Con il passare del tempo, però, l’evoluzione della tecnologia è arrivata comunque ad influenzare anche il mondo dei giocattoli. Pensiamo, ad esempio, ai trenini in miniatura, molto amati dai bambini, che però sono diventati un passatempo solo dopo l’invenzione del mezzo di trasporto vero e proprio, così come i modellini di auto, che appassionano i più piccoli da sempre, e che diventano oggetti da collezione da tramandare di padre in figlio.

Questi ultimi, però, negli anni recenti, hanno subito un nuovo cambiamento, con i bambini che adesso hanno la possibilità di dare sfogo alla loro passione per i motori e possono guidare davvero le macchine dei grandi. Ovviamente non si tratta di veicoli “veri”, ma di automezzi elettrici di dimensioni ridotte, concepiti appositamente per i più piccoli, e che riproducono in tutto e per tutto i mezzi di trasporto dei grandi. I veicoli elettrici per bambini, come quelli prodotti da Babycar, rappresentano davvero un sogno che si avvera per i piccoli piloti in erba, che potranno salire a bordo di una supercar o di una motocicletta da corsa ancor prima di aver compiuto 3 anni.

Babycar mette a disposizione tutta una gamma di veicoli che vanno dalle auto ai mezzi a 2 ruote, sia moto che scooter, oltre ad un parco auto che contempla tutti i modelli più cool, dai suv alle auto sportive, fino ai quad e ai camion, per vivere mille avventure, proprio a bordo dello stesso veicolo che guida papà, ma più piccolo. Una vera e propria full immersion nel mondo dei grandi, che fa felice i bambini ma anche i genitori. Perché, anche crescendo, non si smette mai di giocare.

Articolo Pubbliredazionale