Campo Fossoli: l’obiettivo? “100mila visitatori l’anno”

Approvato dalla Giunta il progetto esecutivo Conservazione e valorizzazione del Campo Fossoli per un importo di 3.500.000 euro. Le opere riguarderanno la conservazione e il rinforzo strutturale delle Baracche, recuperando il costruito e preservando la natura che è  in rapporto simbiotico con le strutture, in modo che non si perda la memoria di cui il Campo è stato testimone, attraversando le tragedie e le vicende del secondo ‘900.

0
595

Approvato dalla Giunta il progetto esecutivo Conservazione e valorizzazione del Campo Fossoli per un importo di 3.500.000 euro. Le opere riguarderanno la conservazione e il rinforzo strutturale delle Baracche, recuperando il costruito e preservando la natura che è  in rapporto simbiotico con le strutture, in modo che non si perda la memoria di cui il Campo è stato testimone, attraversando le tragedie e le vicende del secondo ‘900.

I lavori veri e propri – che dureranno circa due anni – riguardano 24 baracche del Campo e inizieranno lunedì 31 maggio, ottemperando le mitigazioni ambientali necessarie per la adiacenza a una Zona di Protezione Speciale (ZPS) Valle di Gruppo, vincolata dalla Regione Emilia Romagna. Al termine delle opere avremo percorsi di visita adeguati, con una illuminazione a servizio della visibilità dei luoghi, con supporti ai sistemi espositivi anche per poter fruire autonomamente a questo unico sito storico di fondamentale importanza per la comprensione delle vicende del nostro recente passato.

L’assessore ai lavori pubblici Marco Truzzi, ha ricordato come siano “due i progetti che interessano il Campo di Fossoli, il primo riguarda la zona di accesso e di accoglienza al campo stesso, per un valore di 1.000.000 di euro,  e il secondo è quello appena approvato e che prevede la sistemazione di 24 baracche,  per un valore di 3.500.000 euro. Con questi progetti ci poniamo l’obiettivo di passare dagli attuali 40mila visitatori l’anno a oltre 100 mila”.