Per chi ha bisogno, i farmaci arrivano a casa

Le farmacie Santa Caterina, Del Popolo e San Benedetto vi portano i farmaci a casa in poche ore con Pharmap, il servizio di consegna a domicilio che si basa su una piattaforma on line.

0
470

La pandemia di Coronavirus ha cambiato il nostro modo di vivere, trasformando profondamente le nostre abitudini e i nostri bisogni. Anche la farmacia ha subito grandi cambiamenti operativi nella sua attività quotidiana e ha dovuto trovare nuove soluzioni alle mutate esigenze e necessità di tutti e, in particolare, delle persone più fragili e degli anziani.

In risposta ai problemi di alcune fasce della popolazione nell’accesso ai farmaci per difficoltà motorie, logistiche e organizzative, le Farmacie Santa Caterina in via Pezzana n° 82, Del Popolo in via C. Marx n° 23 e San Benedetto in via Vasco da Gama n° 36/a hanno fin da subito attivato la modalità di consegna a domicilio dei farmaci, facilitate anche dalla dematerializzazione della ricetta.

“Come farmacie Colli – ha commentato la dottoressa Marina Colli, titolare della Farmacia Santa Caterina – il nostro desiderio era quello di dare un servizio strutturato e accessibile per gestire la consegna domiciliare dei farmaci che permettesse un rapporto diretto del paziente con la propria farmacia di fiducia, e che consentisse alla farmacia di avere il controllo dell’intero processo, garantendo il corretto espletamento delle procedure e regole proprie del servizio farmaceutico, con tempistiche e costi compatibili con la natura del servizio che avevamo in mente. Fatte queste considerazioni, Pharmap è apparso il partner più idoneo”.

Come funziona Pharmap?

“Il paziente scarica l’app o si collega al sito www.pharmap.it o, ancora, telefona in farmacia e, dopo aver cercato il prodotto e inserito l’indirizzo di consegna, sceglie la farmacia tra quelle che offrono il servizio in quella zona. A quel punto il paziente ha diverse opzioni, a seconda delle esigenze: può decidere di farsi consegnare farmaci e prodotti a casa. Nel caso siano presenti farmaci mutuabili, è possibile comunicare i codici per le ricette e il farmacista stamperà ed espleterà le procedure predisponendo poi i farmaci per la consegna.

Nel caso siano presenti farmaci non mutuabili che richiedono ricetta medica, su richiesta del paziente, Pharmap si occuperà del ritiro della ricetta medica in originale presso il domicilio del paziente o presso lo studio medico, per poi portarla in farmacia dove il farmacista “tratterà” la ricetta secondo le normative vigenti. E’ molto importante sottolineare che tutto viene fatto con grande attenzione a regole e norme, con garanzia di professionalità e sicurezza, elementi fondanti della farmacia. Il servizio non va assolutamente inteso come un servizio di acquisti online bensì di home delivery gestito dalla farmacia di quartiere. In tutte le fasi è il farmacista a gestire le procedure e valutare in maniera analogica la richiesta del paziente. Nessuna fase è automatica. Il farmacista può valutare di contattare il paziente per approfondire aspetti di salute, può decidere di non dare seguito alla richiesta, può esercitare tutta la sua professionalità, in sostanza. Solo alla fine di questo processo il pacco chiuso e anonimo, con un doppio codice di sicurezza, viene affidato al corriere per la consegna che avviene sempre in giornata.

In alternativa, il paziente può decidere di prenotare il ritiro dei farmaci e dei prodotti, passando a prenderli nell’orario che preferisce, saltando la fila. In un periodo in cui c’è da fare file ovunque riteniamo sia un’opportunità utile. In questo modo anche il nostro lavoro risulta facilitato, potendo organizzare la preparazione dei farmaci per il ritiro, liberando anche tempo utile da spendere col paziente una volta arrivato in farmacia. Un servizio così strutturato ci è parso coniugare in maniera perfetta la tradizione di professionalità e affidabilità delle nostre farmacie, con le mutate esigenze della popolazione e i nuovi mezzi per rispondere ad esse. Per quanto ci è dato sapere, ad oggi, siamo i primi a offrire questo tipo di servizio tramite un’app. Un altro aspetto positivo è che, effettivamente, il servizio è su tre farmacie, non c’è una procedura centralizzata, ma siamo sempre noi, nelle nostre farmacie, a gestirlo. Quindi il paziente sceglie la sua farmacia, e sa che la sua richiesta sarà presa in carico dal farmacista di sua fiducia. Il servizio rimane altamente personalizzato, com’è giusto che sia quando si parla di salute”.

Chiara Sorrentino