Fornai per un giorno

0
127

La Scuola primaria  C. Lugli dell’Istituto Comprensivo Carpi 2 quest’anno ha dato vita a un progetto sull’alimentazione dal titolo I saperi dei sapori che coinvolge tutte le classi del plesso con attività e laboratori. La classe prima della maestra Eliana Conte coadiuvata dalla collega Francesca Telleri, insegnante di  sostegno delle classi 3^ A e 4^ B, ha ideato un percorso sensoriale di educazione alimentare che prevede la partecipazione di un gruppo classe e di alcuni bambini diversamente abili provenienti da classi diverse del plesso per favorirne l’inserimento, la conoscenza e l’integrazione. Il percorso è partito dall’analisi del cibo attraverso i cinque sensi con laboratori del gusto, l’analisi della provenienza del cibo dalla materia prima al percorso di lavorazione e vendita sul mercato per far comprendere ai bambini l’interdipendenza tra gli uomini e la natura, per il bene comune. Per permettere ai piccoli di comprendere al meglio il concetto di filiera alimentare è stato scelto di prendere in esame un alimento che sta alla base dell’alimentazione di ciascuno di noi: il pane. Partendo dal chicco di grano, sgranato dalle spighe, macinato con un mortaio si è ottenuta la farina. Per concludere il percorso i bimbi dovevano poi produrre il pane e, non potendolo realizzare  a scuola per mancanza di spazi e licenze, sono state coinvolte alcune realtà del territorio vicine alla scuola. “A questo proposito – spiegano le insegnanti – abbiamo interpellato il presidente del Circolo Arcobaleno di S. Croce che è stato molto felice di metterci a disposizione gratuitamente la cucina e gli spazi del centro per realizzare il pane. L’interazione tra la scuola e i servizi del territorio in un’ottica di una formazione  integrata è davvero preziosa”. Lo scorso 10 marzo i bambini sono stati divisi in due gruppi: mentre uno era intento a impastare, l’altro ha svolto un’attività di educazione alimentare insieme alla dottoressa Irene Salani. Il laboratorio si è poi concluso con la cottura e l’assaggio del profumato pane con deliziose marmellate biologiche e miele.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here