Fumata nera sulla Cappuccina

0
89

Nulla di fatto. La Cappuccina, polmone verde compreso tra le vie Peruzzi, Cipressi e Nuova Ponente, verrà in parte edificata. La Giunta Bellelli, seppure con qualche divisione, ha infatti confermato la volontà di realizzare il care residence,  polo residenziale e semiresidenziale per anziani, sul lato Nord dell’area, con accesso da via Baden Powell. Ad annunciare il mantenimento della linea è stato l’assessore Daniela Depietri nel rispondere a un’interrogazione del consigliere comunale Cristian Rostovi (Nuovo Centro Destra, Alleanza Nazionale e Fratelli d’Italia). “Da un articolo apparso sul settimanale Tempo del 10 luglio – scrive Rostovi nella sua interrogazione – si apprende che in  Comune si starebbe valutando la possibilità di costruire la struttura per anziani, al posto del rudere a fianco dell’ex campo nomadi di via Nuova Ponente. Pur ritenendo sbagliata la scelta di costruire all’interno della Cappuccina – si legge nel testo dell’interrogazione – mi auguro che l’idea di spostare il progetto in via Nuova Ponente sia solo frutto di voci giornalistiche.  Una costruzione di questo tipo, in quella zona, bloccherebbe qualsiasi progetto futuro di crearvi un moderno impianto sportivo”. Secondo la Depietri, l’Amministrazione non avrebbe “mai preso in considerazione l’ipotesi di erigere il care residence in un’altra area”.  Sulla Cappuccina, lo ricordiamo, è stata approvata, a marzo, una variante urbanistica per modificarne la destinazione d’uso e consentirne in parte l’edificazione. Nonostante le polemiche giunte da più fronti sulla necessità di salvaguardare questo polmone a ridosso del centro, la Giunta non cede. Le indiscrezioni che serpeggiavano nei corridoi di Palazzo Scacchetti sulla eventualità di collocare la residenza per anziani al posto della casa colonica adiacente all’ex Campo Nomadi sfumano così amaramente. Una fumata nera che azzera al contempo la speranza di tutelare la bellezza della Cappuccina e quella di un cambio di passo da parte della nuova amministrazione.
Jessica Bianchi
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here