Traffico in centro: dopo la fase informativa via alle sanzioni

0
56

Il progetto ‘Moderazione del traffico in centro storico’ da quasi due mesi è diventato realtà: sono in vigore a Carpi infatti dal 7 aprile scorso le nuove norme che prevedono tra l’altro la creazione di una ‘zona 30’ al cui centro c’è piazza dei Martiri, il cuore della città, pedonalizzata: nell’area racchiusa dalle vie De Amicis, Galilei, Fassi, Catellani, Garagnani, Carducci e Petrarca è stato poi istituito il nuovo limite di velocità a 30 km/h, la cosiddetta ‘Zona 30’, mentre nelle aree pedonali il limite è stato ulteriormente abbassato a 15 km/h.
Ricordiamo che questi provvedimenti sono finalizzati sia al miglioramento della sicurezza stradale per ciclisti e pedoni, sia all’esigenza di uniformare le modalità di accesso alle aree di circolazione a destinazione speciale quali le aree pedonali. Ora, a diverse settimane dal via a questo progetto, l’amministrazione comunale ha dato il via alla fase nella quale è necessario passare anche all’attività sanzionatoria, per evitare ad esempio ingressi abusivi nelle aree pedonalizzate e il mancato rispetto dei limiti di velocità: il tutto dopo che la Polizia municipale ha provveduto in queste settimane a garantire un’informazione capillare ai cittadini sui contenuti di questo progetto.
Ricordiamo che se piazza dei Martiri è diventata ‘area pedonale’ uniformandosi alle regole d’accesso di piazzale Re Astolfo, corso Pio e piazza Garibaldi, nei giorni festivi è in vigore il divieto di transito a tutti i veicoli, compresi quelli trasportanti o condotti da invalidi, residenti ed altri in possesso di autorizzazione,  per tutte le 24 ore. Tale divieto, specifico per piazza dei Martiri, è esteso anche durante le manifestazioni o le iniziative, secondo la loro durata. Nelle restanti fasce orarie e negli altri giorni (non festivi e comunque privi di iniziative) in piazza dei Martiri sono rimasti invariati il divieto di transito e sosta nei giorni in cui si svolge il mercato settimanale (giovedì e sabato dalle ore 5.30 alle ore 14.30). e durante le manifestazioni, secondo la loro durata. Nelle restanti fasce orarie e negli altri giorni della settimana sono state stabilite deroghe a tali divieti solo per gli autorizzati, secondo le modalità previste dalla vigente ‘ordinanza permessi’ che regola l’accesso alle aree pedonali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here