Le domeniche in fattoria partono l’8 maggio

0
72

Le azione agricole modenesi aprono al pubblico per far conoscere i propri prodotti e l’eccellenze del territorio modenese. Prende il via domenica 8 maggio la 13^ edizione di “Fattorie aperte” che vede quest’anno l’adesione di 27 aziende agricole modenesi.
Promossa dalla Regione Emilia Romagna in collaborazione con la Provincia di Modena e le altre Province della regione, la manifestazione prosegue anche nelle domeniche del 15 e 22 maggio con un programma che permette di vivere un’esperienza davvero originale con tante proposte per una giornata da trascorrere nella natura: dalla visita all’azienda alla degustazione dei prodotti tipici, dai laboratori alle animazioni per i bambini.

La guida di Fattorie aperte sarà distribuita nelle edicole, si può trovare negli Uffici relazioni con il pubblico (Urp) della Provincia e dei Comuni oppure può essere consultata on line: www.fattorieaperte-er.it e www.agrimodena.it. Quest’anno aderiscono all’iniziativa anche il museo del Castagno di Zocca e il museo del Balsamico tradizionale di Spilamberto.
Le visite nelle aziende sono gratuite, ma è consigliata la prenotazione telefonica soprattutto per chi vorrà consumare il pranzo. In ciascuna azienda è possibile acquistare presso lo spaccio i prodotti a filiera corta. Da ricordare in particolare l’Aceto Balsamico tradizionale di Modena, il Parmigiano-Reggiano, i vini Lambrusco di Sorbara, Salamino di Santa Croce, Grasparossa di Castelvetro, il prosciutto di Modena e altre tipicità del territorio quali la Pera dell’Emilia, la patata di Montese, il marrone del Frignano e di Zocca, la ciliegia di Vignola, il mirtillo Nero dell’Appennino modenese e altri prodotti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here