Quando dietro a un calice di Lambrusco si cela oltre un secolo di storia

La Cantina di Carpi, fondata nel 1903 da Alfredo Molinari, compie 120 anni mentre quella di Sorbara, nata nel 1923, celebra il suo centenario. Due importanti traguardi che verranno festeggiati il 6 giugno in via Ravarino-Carpi, 116 presso la Cantina di Sorbara.

0
1187
Foto della storica vetrata “cattedrale” all’interno della Cantina

La Cantina di Carpi e di Sorbara, nata nel 2012 dalla fusione di due realtà storiche del panorama vinicolo modenese, quest’anno festeggia due traguardi importanti. La Cantina di Carpi, fondata nel 1903 da Alfredo Molinari, compie infatti 120 anni mentre quella di Sorbara, nata nel 1923, celebra il suo centenario. Due compleanni davvero ragguardevoli che verranno festeggiati il 6 giugno, a partire dalle 19, in via Ravarino-Carpi, 116 presso la Cantina di Sorbara, alla presenza del prestigiattore mentalista Andrea Paris direttamente dal programma televisivo Italia’s Got Talent. L’ingresso alla festa – in collaborazione con il Comune di Bomporto e la rassegna Rosso Rubino – è gratuito ma chi lo desidera può acquistare il ticket degustazione (20 euro) che comprende un piatto di arrosticini, gnocco e tigelle, un piatto di pasta fresca e un calice di vino (prenotando entro il 31 maggio, 15 euro – Per info e prenotazioni eventi@cantinadicarpi.it).

Foto della Prima vendemmia presso la Cantina di Sorbara nel 1923

La Cantina di Carpi e di Sorbara, per fermare nel tempo questi due anniversari e onorare tutti coloro che hanno contribuito a rendere possibile questa grande storia fatta di amore per le tradizioni della nostra terra, grazie alla preziosa collaborazione dell’artista Giuseppe Menozzi, ha realizzato anche due etichette in edizione limitata rendendo omaggio a un suo quadro chiamato Regina: un Lambrusco di Sorbara dop chiamata 100 e un Lambrusco Salamino di Santa Croce dop ribattezzato 120. 

Progetto bottiglie create ad hoc per l’occasione

“Si dice che l’arte sia un linguaggio. Essa – spiegano dalla cantina – viene espressa e percepita in molteplici modi, mantenendo però un punto chiaro e saldo: la capacità di trasmettere emozioni e messaggi. L’arte, come il vino, necessita di condivisione e comprensione perché entrambe vivono grazie ai sentimenti che generano nelle persone.

È attraverso questo linguaggio, che vogliamo rendere onore al traguardo così importante che Cantina di Carpi e Sorbara raggiunge quest’anno. I 100 anni della Cantina di Sorbara e i 120 della Cantina di Carpi sono segno indelebile di una storica concretezza che le due cooperative hanno consolidato nel tempo e sul territorio. Ed è attraverso le persone che Cantina di Sorbara e Cantina di Carpi, unite insieme, dopo così tanti anni sono ancora qui a contribuire alla valorizzazione del territorio del Lambrusco cercando di stare al passo con i tempi pur mantenendo salde le radici della storia.

Festeggiamo questo Anniversario rendendo omaggio all’arte di casa nostra, perché si possa percepire la vera storia che si cela dietro ad ogni calice di vino”.