Sfuma l’ipotesi del Palazzetto ma la Fondazione erogherà 1 milione e mezzo in favore dello sport carpigiano

Cala il sipario, almeno per ora, sulla realizzazione di un Palazzetto polifunzionale a Carpi ma la Fondazione Cr Carpi corre comunque in auto del Comune erogando 1 milione e mezzo di euro da destinare alla costruzione della nuova palestra prevista nel piazzale delle piscine e alla manutenzione degli impianti sportivi cittadini. Ad aggiudicarsi i lavori il Consorzio Integra il quale deve ora predisporre il progetto definitivo ed esecutivo e ottenere tutte le autorizzazioni degli enti preposti. 

0
1007
Il progetto della nuova palestra che sorgerà nel piazzale delle Piscine

Strutture sportive al centro della 2^ Commissione consiliare – Ambiente e Territorio. Nell’aggiornamento dell’Atto preliminare di indirizzo tra Comune e Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi del 25 settembre 2020 e dell’addendum del 17 settembre 2021 si legge che, “anche a seguito di incontri con il Presidente della Consulta dello Sport e ascoltato il mondo dell’associazionismo correlato”, i Consigli della Fondazione hanno valutato favorevolmente le proposte avanzate, “riservandosi di richiedere al Comune la presentazione dei progetti di dettaglio al fine dell’assegnazione di un contributo di carattere pluriennale di importo massimo di 1.500.000 euro”. 

L’impegno della Fondazione di costruire un Palazzetto polifunzionale viene posticipato a data da destinarsi e al momento convertito con la “realizzazione del sottopasso ciclopedonale di attraversamento di Traversa San Giorgio (ndr – per un onere di spesa di 1 milione e 100mila euro)” e l’erogazione di 1 milione e 200mila euro per sostenere, unitamente ai fondi Pnrr del valore di 3 milioni di euro, la costruzione, a cura del Comune, di “una palestra polivalente nella zone ex piscine” mentre i restanti 300mila euro saranno finalizzati “agli interventi per la messa in sicurezza della palestra Floriano Gallesi, di quella delle Scuole Guido Fassi in Carpi o di altri plessi in analoghe condizioni”. 

Nel progetto della nuova palestra che sorgerà nel piazzale delle Piscine, la cui spesa ammonta a 4,2 milioni di euro complessivi, saranno sei le discipline previste: basket, volley, calcio a 5, pallamano, pattinaggio e ginnastica. Davanti a una tribuna in grado di accogliere 600 spettatori – pochini a fronte di un tale onere di spesa – si potrà giocare su una superficie di 1.200 metri, suddivisibile con una parete mobile in due campi da 600 metri quadri l’uno. Al secondo bando di gara indetto dal Comune, dopo un primo andato deserto, hanno risposto i bolognesi Consorzio Integra e Consorzio Innova. Ad aggiudicarsi i lavori è stato Integra, il quale deve ora predisporre il progetto definitivo ed esecutivo e ottenere tutte le autorizzazioni degli enti preposti. 

Ipoteticamente, spiegano dall’Amministrazione Comunale “si pensa che l’approvazione del progetto esecutivo, dopo l’acquisizione di tutti i pareri necessari, possa avvenire nei primi mesi del 2024”.

Jessica Bianchi