Non ce l’ha fatta l’85enne di Soliera preso a martellate dal genero

Non ce l’ha fatta Luigi Marabini, l’85enne di Soliera preso a martellate dal genero, il 68enne Paolo Soncin, lo scorso 17 gennaio nella loro casa di via Marconi a Soliera. L’uomo è deceduto nel corso della notte appena trascorsa mentre rimangono stabili le condizioni della figlia che resta in prognosi riservata.

0
494

Non ce l’ha fatta Luigi Marabinil’85enne di Soliera preso a martellate dal genero, il 68enne Paolo Soncin, lo scorso 17 gennaio nella loro casa di via Marconi a Soliera. Soncin, lo ricordiamo, dopo una violenta lite, ha cercato di uccidere la moglie di 65 anni e il suocero, accoltellandoli e prendendoli a martellate prima di togliersi a sua volta la vita, impiccandosi in una rimessa nel cortile. 

La donna e il padre, in gravissime condizioni, erano stati ricoverati in Terapia Intensiva presso l’Ospedale di Baggiovara. L’85enne è deceduto nel corso della notte appena trascorsa mentre rimangono stabili le condizioni della figlia che resta in prognosi riservata.

L’amministrazione comunale di Soliera esprime il proprio cordoglio per la scomparsa di Marabini: “il suo decesso provoca ulteriore dolore a una famiglia già sconvolta dai feroci accadimenti domestici, e insieme anche una profonda ferita per la comunità solierese. Nutrivamo infatti la speranza che Paolo Soncin potesse rimanere la sola vittima di questo terribile evento. Non possiamo che ribadire con ancora più forza i nostri migliori auguri alla signora Norina Marabini, ancora ricoverata in prognosi riservata, affinché possa riprendersi, con tutto il tempo e le cure necessarie”.