Corso Roma, “col cantiere non è bello ma cominciamo a viverlo come una piazza” ha commentato il sindaco

Il cantiere di Corso Roma è stato sospeso per dare una boccata d’ossigeno ai commercianti in occasione dello shopping natalizio ma quelle opere, è bene ricordarlo, avrebbero dovuto essere terminate entro Natale.

0
463
Foto aerea di Fabrizio Bizzarri

Il cantiere di Corso Roma è stato sospeso per dare una boccata d’ossigeno ai commercianti in occasione dello shopping natalizio ma quelle opere, è bene ricordarlo, avrebbero dovuto essere terminate entro Natale. Soprassedendo anche sull’operazione di urbanesimo tattico, messa a dura prova dalle piogge che ne hanno più volte dilavato il colore, il sindaco Alberto Bellelli ha ricordato che sì, “sospendere un cantiere è una decisione che costa fatica, ma che ha riscosso reazioni positive da parte dei negozianti i quali hanno apprezzato la possibilità da parte dei cittadini di fruire del corso e di rivederlo”. E a proposito di mancata visibilità il sindaco ha sottolineato come anche prima del cantiere di lì “ci passassero le auto e come vi fosse la possibilità di parcheggiare” ostruendo così la vista delle vetrine. Un paragone forse un tantino azzardato in considerazione della sofferenza (di mesi) di commercianti ed esercenti ai quali peraltro solo nei giorni scorsi è stata data la possibilità di richiedere un contributo a sostegno delle proprie attività penalizzate dalla presenza del cantiere.

“Certo – ha riconosciuto il primo cittadino – nonostante l’urbanismo tattico l’estetica del corso lascia ancora a desiderare ma finalmente cominciamo a vivere quel corso come una piazza”. Sarà.

J.B.