Chimar continua a crescere e punta a un ulteriore aumento dei ricavi nel 2023

Si è svolta oggi, sabato 17 dicembre, presso la sede di Chimar SpA, la tradizionale riunione di fine anno del Gruppo. Nel corso della riunione sono stati presentati i risultati raggiunti quest’anno che registrano un +20% circa rispetto al 2021 portando i ricavi oltre i 75 milioni di euro. Oltre 50 persone assunte nel 2022.

0
860
Marco Arletti

Si è svolta oggi, sabato 17 dicembre, presso la sede di Chimar SpA, la tradizionale riunione di fine anno del Gruppo. Nel corso della riunione sono stati presentati i risultati raggiunti quest’anno che registrano un +20% circa rispetto al 2021 portando i ricavi oltre i 75 milioni di euro. “E’ stato un anno complesso. Da un lato la crescita nella domanda e dall’altro i problemi legati a un’instabilità generale di contesto – ha spiegato l’amministratore delegato di Chimar Marco Arletti – ma siamo riusciti a ottenere un risultato importante grazie a uno sforzo commerciale e la conseguente acquisizione di nuovi clienti ed al continuo miglioramento della qualità dei servizi e dei prodotti proposti. Il numero che ci rende più orgogliosi riguarda le assunzioni: sono infatti entrate in azienda oltre 50 persone. L’altra novità riguarda la sostenibilità in quanto presenteremo per il 2022, insieme al bilancio civile, un bilancio di sostenibilità; dandoci così obiettivi di miglioramento sugli indicatori ESG”. Marco Arletti continua, tracciando i punti programmatici del prossimo anno “nonostante tutti gli osservatori identifichino il 2023 come un anno di forte instabilità, il nostro budget prevede un’ulteriore crescita dei ricavi e confermiamo un piano di investimenti importante negli ambiti di innovazione tecnologica, miglioramento della qualità prodotto/servizio e sostenibilità”.

Il meeting ha visto l’alternarsi di presentazioni aziendali e di un interessante approfondimento tenuto da Marco Savini – CEO e founder di Big Rock – sul tema del Metaverso che rappresenta un futuro già presente dove è possibile comunicare, interagire, fare affari in un rimbalzo costante tra online e offline. La discussione ha cercato di delineare come è cambiato e come cambierà il modo di lavorare in questo contesto e come cambieranno le competenze necessarie. Al termine dell’evento la cerimonia di assegnazione dei premi agli studenti figli dei dipendenti arrivata ormai alla quinta edizione quest’anno consegnati dalla vicesindaco di Carpi Stefania Gasparini. Otto i premi messi a disposizione: uno per ciascun grado di scolarizzazione (elementare, media, superiore e maturità).