Russia: Caiumi (Confindustria), perso un miliardo di export

Cruciale operazione europea di porre un tetto al prezzo del gas

0
450
foto © Elisabetta Baracchi e Serena Campanini

“È chiaro che la guerra in Ucraina e le sanzioni alla Russia creano un danno diretto. Per le nostre aziende c’è una perdita di circa un miliardo di euro sul 2020/2022 come export verso la Russia”. A dirlo è il presidente di Confindustria Emilia, Valter Caiumi, a margine dell’assemblea pubblica in apertura di ‘Farete’ la due giorni di networking per le filiere produttive a Bologna. “Però i Paesi devono essere uniti – ha continuato – il Paese in primis e l’Europa anche. E quindi io non posso che condividere un’operazione collegiale e collettiva. I costi impattano sui ricavi per alcuni in modo insostenibile e se il costo dell’energia continua a questo livello per molti settori, in particolare per quelli più energivori, sarà impossibile continuare su questa strada. Se invece l’operazione europea di mettere una cappa sul costo
dell’energia funziona, potremo guardare oltre”.