Fumata nera sulla Fondazione, si tornerà al voto

Nella seduta di venerdì 27 maggio, per l’elezione del nuovo consiglio di amministrazione della Fondazione CR Carpi, in entrambe le votazioni non è stata raggiunta la maggioranza assoluta richiesta dal regolamento per le procedure di nomina. Il presidente uscente Corrado Faglioni darà avvio a una nuova procedura di nomina. L’attuale presidente e consiglio di amministrazione rimarranno in carica in prorogatio fino all’insediamento della nuova governance della Fondazione.

0
723

Nella seduta di venerdì 27 maggio, per l’elezione del nuovo consiglio di amministrazione della Fondazione CR Carpi, in entrambe le votazioni non è stata raggiunta la maggioranza assoluta richiesta dal regolamento per le procedure di nomina. Il presidente uscente Corrado Faglioni, pertanto, ai sensi dell’articolo 17.7 darà avvio a una nuova procedura di nomina. L’attuale presidente e consiglio di amministrazione rimarranno in carica in prorogatio fino all’insediamento della nuova governance della Fondazione.

Per l’imminente scadenza dei mandati dei propri componenti cooptati, il Consiglio di Indirizzo ha provveduto a nominare la dottoressa Giulia Pellizzardi, direttrice dell’Unità Operativa complessa Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale di Carpi, Giannina Panini, presidente Croce Blu di Carpi e ha inoltre confermato la professoressa Rossella Garuti, quale rappresentante del settore Istruzione Educazione e Formazione, in quanto ricandidabile. Al dottore Stefano Cappelli, primario di cardiologia e a Simona Santini, curatrice culturale, vanno i ringraziamenti della Fondazione per la puntuale e qualificata attività prestata in questi anni.

Nella medesima seduta è stato infine approvato all’unanimità il bilancio 2021, che ha portato l’Ente a conseguire un avanzo di esercizio di oltre 6,7 milioni di euro e a destinare oltre 3,1 milioni di euro alla realizzazione di 96 progetti sul territorio. Alla chiusura del bilancio, il patrimonio della Fondazione si attesta a 287 milioni di euro.