Le mortadelle da record di Veroni arrivano a Rimini per l’adunata degli Alpini

Lo storico salumificio di Correggio sarà presente alla manifestazione con ben quattro mortadelle giganti da 800 kg e 6 metri di lunghezza l’una.

0
702

Un “carico eccezionale” è arrivato a Rimini in occasione della 93esima Adunata Nazionale degli Alpini, che animerà la località romagnola da giovedì 5 a domenica 8 maggio. Lo storico salumificio Veroni – nato nel 1925 a Correggio e celebre per le sue mortadelle da Guinness dei Primati – ha fornito per l’evento ben quattro mortadelle giganti: 800 kg di peso e 6 metri di lunghezza l’una. 

L’azienda si conferma partner ufficiale e fornitore unico di salumi della manifestazione che quest’anno, secondo le stime dell’Associazione Nazionale Alpini, conterà circa 400mila presenze tra Penne Nere e sostenitori. Sono due le postazioni sul lungo mare di Rimini in cui si potranno gustare le mortadelle, affettate da salumai specializzati proprio nel taglio delle giganti, insieme ad altri prodotti di Veroni: dai crudi ai salami, il meglio della tradizione italiana proposto con panini, focacce e piadine. 

“Siamo entusiasti di essere presenti ancora una volta all’Adunata degli Alpini. Dopo lo stop dovuto all’emergenza sanitaria  – commenta Emanuela Bigi, marketing manager di Veroni –  poter tornare a vivere momenti di convivialità e allegria tipici di questa manifestazione è un segnale di ottimismo. Inoltre, festeggiare le Penne Nere in Emilia-Romagna, da sempre la nostra ‘casa’, è per noi un doppio onore”.