Tutti i segreti del dialetto carpigiano

Le pubblicazioni saranno presentate in Auditorium San Rocco, alle 21, del 10 maggio dai due autori e da Corrado Faglioni, presidente della Fondazione CR Carpi e, come da tradizione, saranno offerte in omaggio a tutti coloro che parteciperanno all’evento.

0
599

Ad alcuni anni dalla pubblicazione del Dizionario del dialetto carpigiano, arriva il completamento dell’opera con altri due volumi: uno per la traduzione di voci italiane nel dialetto locale e l’altro per la Grammatica dello stesso dialetto.

Un triduo che consentirà alle persone interessate di scoprire e di capire meglio le qualità della lingua parlata di Carpi, rimasta autonoma e diffusa tra tutte le classi sociali fino a non troppi decenni fa. A realizzare i due volumi sono sempre gli studiosi Graziano Malagoli e Anna Maria Ori e a sostenere la loro pubblicazione sono nuovamente il Rotary club Carpi e la Fondazione CR Carpi.  “In un mondo sempre più globale che tende a omologare vicende e tradizioni popolari, si completa così un quadro editoriale che si propone di tramandare alle nuove generazioni un patrimonio che ha dato voce e nomi a usi, condizioni di vita, aspirazioni della nostra comunità locale” spiegano i due enti promotori. Le pubblicazioni saranno presentate in Auditorium San Rocco, alle 21, del 10 maggio dai due autori e da Corrado Faglioni, presidente della Fondazione CR Carpi e, come da tradizione, saranno offerte in omaggio a tutti coloro che parteciperanno all’evento.