I titolari di Chalet 3.0 approdano anche al Parco delle Rimembranze

Si aggiudicano la gara di appalto del locale al Parco delle Rimembranze per 12 anni i titolari dello Chalet 3.0 insieme a Gianmarco Barbieri con il quale creeranno una nuova società. Mercoledì 4 maggio avverrà l'apertura ufficiale dell'offerta economica in Comune. “Sarà un nuovo locale - spiegano i vincitori del bando - Chalet 3.0 in piazzetta non chiude né si trasferisce”.

0
1560

I vincitori della gara di appalto del locale del Parco delle Rimembranze che per diciassette anni ha ospitato il ristorante Clorofilla (prossimo a trasferirsi in viale D. Dallai, nell’ex Bottiglieria) sono Simona Vilardo, titolare di Chalet 3.0, laureata in Pubbliche relazioni allo IULM di Milano, con esperienza pluriennale in eventi e marketing, che gestisce a 360°, dietro le quinte, tutta la macchina organizzativa di Chalet 3.0 e Gianmarco Barbieri, laureato in Ingegneria gestionale, giovane trentenne con esperienza pluriennale nel settore della ristorazione anche all’estero, punto di riferimento da anni nella gestione del locale.

Insieme hanno deciso di unire forze e competenze per intraprendere una nuova avventura, senza abbandonare ovviamente quella ormai consolidata e gratificante dello Chalet 3.0 di Piazza Garibaldi.

“Erano un paio d’anni che ci stavamo guardando attorno per aprire un altro locale a Carpi o fuori Carpi. Sapevamo che i titolari del ristorante Clorofilla non si sarebbero ricandidati alla gara d’appalto e, per questo, abbiamo deciso di farlo noi. Mercoledì 4 maggio, al mattino, – raccontano Simona e Gianmarco – saremo in Comune per l’apertura ufficiale dell’offerta economica e poi inizierà l’avventura”.

Il locale sarà simile a Chalet 3.0 o sarà qualcosa di diverso?

“Ancora non ci possiamo sbilanciare troppo perché non abbiamo il progetto definitivo avendo fatto finora soltanto un sopralluogo del locale, ma appena possibile andremo sul posto per iniziare a dare forma alle nostre idee. La collocazione del locale è spettacolare, immersa nel parco, e il progetto che abbiamo in mente lo renderà un’oasi a cielo aperto. Ci vorranno alcuni mesi per effettuare i lavori di ristrutturazione, vi terremo aggiornati sul format e sulle peculiarità del nuovo locale che speriamo possa diventare un punto di riferimento per la città di Carpi, una sosta piacevole per trascorrere momenti di gusto, relax ma anche divertimento. Quel che è certo è che vorremmo dare anche qui un’offerta a tutto tondo: dal pranzo, passando per l’aperitivo per arrivare alla cena e concludere con il dopo cena. La squadra sarà tutta da formare: cerchiamo sia figure da inserire in sala, al bar e in cucina sia con esperienza che da formare”. 

Chi fosse interessato può inviare la propria candidatura a: job@chaletcarpi.it

Chiara Sorrentino