Ucraina, proseguono non-stop le donazioni solieresi

Altri quattro bancali di generi alimentari e materiale sanitario consegnati a sostegno dei profughi e della popolazione dell'Ucraina.

0
392

Non si ferma la solidarietà dei cittadini di Soliera verso la popolazione dell’Ucraina, vittima di una guerra inattesa e sanguinosa. I volontari del social market Il Pane e le Rose hanno consegnato alla Protezione Civile ulteriori aiuti in generi alimentari e materiali sanitari a sostegno della popolazione dell’Ucraina e dei profughi giunti in Italia. Quattro bancali stracolmi di offerte dei cittadini di Soliera sono stati consegnati al Centro di raccolta che, per contro dell’Unione delle Terre d’Argine, coordina e gestisce gli aiuti ai profughi (quasi 300 nei nostri territori e, tra questi, 143 minorenni), oltre a organizzare le spedizioni in Ucraina. 

“Ai donatori, alle scuole che si mobilitano per accogliere i bambini e le bambine fuggite dalla guerra, ai volontari ed agli operatori della Protezione Civile giunga il caloroso ringraziamento dell’Amministrazione Comunale e dei cittadini che, numerosissimi, chiedono che sia ripristinata la pace”: queste le parole dell’assessore ai Servizi Sociali, Lucio Saltini.

Il social market “Il pane e le rose” di via Serrasina 95 resta a disposizione di chi ancora voglia offrire il proprio sostegno, mentre per i profughi bisognosi di alloggio e di sostegno materiale (compreso il cibo) resta attivo il numero di telefono dei servizi sociali dell’Unione (059.8635288, dal lunedì al sabato 8:30-12:30; martedì e giovedì anche 14-16:30).