Un’altra giornata di passione al Centro vaccinale di Carpi

Anche oggi al centro vaccinale di Carpi regna il caos: lunghe file e attese eterne. Il potenziamento del riscaldamento nella tensostruttura evidentemente comporta più giorni di quanto preventivato. Non sarebbe stato meglio correre ai ripari prima che le temperature diventassero rigide? 

0
1460

Boom di prenotazioni in Emilia-Romagna, nelle ultime due settimane, per le prime e soprattutto per le terze dosi di vaccino anti Covid. Complessivamente, si sfiora quota 570mila. L’introduzione del Super Green Pass ha “spinto” infatti le richieste per la prima somministrazione; al tempo stesso, il via libera del Ministero – a fronte di una riduzione dell’efficacia della protezione con il passare del tempo e a un aumento dei contagi – ad anticipare il richiamo ad almeno cinque mesi dopo la seconda dose ha fatto crescere considerevolmente le prenotazioni per le terze dosi, soprattutto nel territorio di competenza dell’Azienda Usl di Bologna e dell’Ausl Romagna. Anche a Modena si registra un balzello come sottolinea il direttore generale dell’Ausl di Modena, Antonio Brambilla: “dopo l’annuncio da parte del Governo del super green pass abbiamo registrato un incremento significativo delle prime dosi, dalle 200 alle 400 al giorno. Ricordo che chi deve ancora fare la prima somministrazione può recarsi in tutti i centri in regime di libero accesso, ovvero senza appuntamento. L’invito ovviamente a tutti i cittadini è quello di non mancare all’appuntamento vaccinale e di completare il ciclo”.

E intanto anche oggi al centro vaccinale di Carpi regna il caos: lunghe file e attese eterne. Il potenziamento del riscaldamento nella tensostruttura evidentemente comporta più giorni di quanto preventivato. Non sarebbe stato meglio correre ai ripari prima che le temperature diventassero rigide?