Fuori dalla violenza, l’impegno di Vivere Donna

Ri-Emergere è questo il titolo della campagna 2021 ideata dal Centro Antiviolenza VivereDonna aps, in occasione del 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza alle donne, per evocare la necessità di risalire per poi uscire – tutte insieme – dal periodo buio della pandemia. Tanti gli appuntamenti in programma tra cui l’inaugurazione di una Panchina Rossa in Piazza Martiri a Carpi.

0
302

Ri-Emergere è questo il titolo della campagna 2021 ideata dal Centro Antiviolenza VivereDonna aps , in occasione del 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza alle donne, per evocare la necessità di risalire per poi uscire – tutte insieme – dal periodo buio della pandemia. Tanti gli appuntamenti con cui VivereDonna aps – con il patrocinio dell’Unione delle Terre d’Argine e con il contributo e la collaborazione di altre associazioni – cercherà di coinvolgere la cittadinanza attraverso l’organizzazione di vari eventi organizzati sul territorio.  E così, l’oscurità e l’isolamento cui la pandemia ci ha costretti sarà squarciata dalle intense luci che coloreranno di rosso il Teatro Comunale di Carpi e il Polo Artistico Culturale di Novi di Modena, dal 25 al 28 novembre. Il 23 novembre, presso il Circolo Habitat di Soliera, Elisa Lolli presenterà lo spettacolo In foto venivo sfocata, sulle musiche di Marco Sforza (ore 21). L’attrice carpigiana racconterà di storie di violenza invisibile e di ribellione. Scarpette ai piedi e tutti all’aria aperta: il 27 novembre, alle 14, a Campogalliano, in occasione della tradizionale corsa podistica della Polisportiva, saranno presenti le operatrici del Centro che inviteranno tutti i partecipanti a indossare un accessorio di colore rosso a sostegno della campagna 2021. Il 24 novembre, alle 15, presso il Cinema Space City di Carpi verrà proiettato il film Non Conosci PAPICHA di Mounia Meddour a cura dell’Università Natalia Ginzburg. Il 25 novembre, alle 9,30, in Piazza Martiri, a Carpi, verrà inaugurata la Panchina Rossa,  alla presenza del sindaco Alberto Bellelli, dell’assessore Tamara Calzolari e della presidente di VivereDonna, Laica Montanari, mentre alle 21, sempre a Carpi, presso l’Auditorium Loria, spazio allo spettacolo Non è stato niente, scritto e diretto da Barbara Corradini. L’attrice, sulle musiche di Anna Palumbo, porterà in scena la storia di Franca Viola che, con il proprio gesto coraggioso, fece (ri) emergere la volontà di opporsi allo stato delle cose per cambiare il corso della storia. 

Venerdì 26 novembre, invece, “ragazze scomode e controcorrente” saranno in scena al Cinema Teatro Ariston di San Marino di Carpi (alle 21), con lo spettacolo Le Maleducande. Le operatrici di VivereDonna racconteranno l’emersione delle personalità dirompenti di  Moira Orfei, Moana Pozzi, Cher, Marina Abramovich e Frances Mc Dormand.