Un grande murale in via Bellentanina racconterà la storia di Carpi

A dipingere il muro sarà “uno street artist di fama internazionale - spiega il curatore dell’evento, Seba Mat - e di cui, per scaramanzia, svelerò il nome solo quando la Soprintendenza ci darà il via libera a procedere. Tra gli artisti italiani più quotati del momento, ha girato il mondo, e averlo a Carpi è davvero un grande onore”. Sul soggetto del murale le bocche sono ancora cucite ma, stando alle prime indiscrezioni, ricalcherà la storia della nostra città attraverso simboli e allegorie.

0
812
via Bellentanina

Via Bellentanina diventerà una galleria a cielo aperto: “stiamo aspettando di incassare l’ok della Soprintendenza ma siamo fiduciosi che arriverà presto”, dichiara il vice sindaco Stefania Gasparini. Sotto l’egida del Comune di Carpi, lo street artist Seba Mat e l’associazione culturale Casa Tomada hanno unito le forze per dar forma a qualcosa di nuovo. “Insieme a Casa Tomada – spiega Seba Mat, al secolo Sebastiano Matarazzo – stiamo lavorando alla programmazione di Visioni urbane, una nuova piattaforma culturale, per condividere idee innovative e portare in città spettacoli, esposizioni e installazioni. L’obiettivo è quello di portate una ventata di novità all’offerta culturale cittadina”. Visioni urbane – Festival delle Arti è un progetto che nasce dalla voglia di creare dialoghi e interscambi tra differenti linguaggi artistici, i quali si interfacceranno col paesaggio urbano.

“L’intervento artistico – spiegano da Casa Tomada – riparte dalle strade, dai muri, da piccoli angoli di città che in un modo o nell’altro ci rappresentano e ci raccontano come singoli e come comunità. Nel mese di novembre si susseguiranno giornate all’insegna della creatività e della sperimentazione: concerti, performance di danza e teatro urbano, live painting, laboratori per bambini e adulti e tanto altro ancora”.

Uno degli eventi collaterali del festival (il contributo complessivo del Comune di Carpi ammonta a 10mila euro) sarà la realizzazione di un grande murale in via Bellentanina: “abbiamo già ricevuto il bozzetto – prosegue Stefania Gasparini – ed è a dir poco bellissimo. Siamo certi che lascerà tutti senza fiato perchè sarà capace di raccontare Carpi e la sua storia”. 

A dipingere il muro sarà “uno street artist di fama internazionale – aggiunge  il curatore dell’evento, Seba Mat – e di cui, per scaramanzia,  svelerò il nome solo quando la Soprintendenza ci darà il via libera a procedere. Tra gli artisti italiani più quotati del momento, ha girato il mondo, e averlo a Carpi è davvero un grande onore”. Sul soggetto del murale le bocche sono ancora cucite ma, stando alle prime indiscrezioni, ricalcherà la storia della nostra città attraverso simboli e allegorie. “Via Bellentanina – conclude Seba Mat – si trasformerà così in una galleria a cielo aperto, diventando una sorta di porta d’accesso privilegiata al centro storico”. Una volta ottenuto il nullaosta scatteranno i lavori affinché, verosimilmente entro la fine di novembre, il murale possa essere svelato alla cittadinanza.

Jessica Bianchi