I Falchi dominano il campo e battono i Leoni del Rugby Guastalla

Domenica è ufficialmente iniziato il campionato della squadra Seniores del Rugby Carpi con il debutto in trasferta contro il Rugby Guastalla 2008. Negli spogliatoi, a fine partita, c'è stata grande gioia e tanto entusiasmo per il risultato finale: i Falchi hanno dominato il campo dei Leoni e vinto con il punteggio 0 a 20. Una vittoria storica su un campo ostico.

0
236

Domenica è ufficialmente iniziato il campionato della squadra Seniores del Rugby Carpi con il debutto in trasferta contro il Rugby Guastalla 2008. Negli spogliatoi, a fine partita, c’è stata grande gioia e tanto entusiasmo per il risultato finale: i Falchi hanno dominato il campo dei Leoni e vinto con il punteggio 0 a 20. Una vittoria storica su un campo ostico, inaspettata a detta di tutti. “E’ la prima volta che vinciamo sul campo di Guastalla – dichiara coach Moreta – se non erro, sono davvero degli anni che su questo campo i Falchi non riescono a imporsi e registrare una netta vittoria. Il risultato è bugiardo perché, se non avessimo commesso tanti errori che ci sono costati diverse mete – almeno cinque, questo match sarebbe stato chiuso con 0-40 a nostro favore. E’ stato strano confrontarsi con un Guastalla così: è una squadra con elementi di grande esperienza, eppure in questo confronto sono stati indisciplinati e sono arrivati ad altezza della linea di meta appena due volte in ottanta minuti. Guastalla per me è un campo di ricordi: in questa società, avendoci allenato per due anni, ci ho lasciato il cuore e questa vittoria con il club biancorossa chiude ufficialmente il capitolo della mia vita coi Leoni.

Per questa vittoria ci tengo a ringraziare Enrico Messori per tutto il supporto e l’aiuto che ci sta dando, ringrazio lo staff e i giocatori che vestono la maglia carpigiana, ma in particolare tutta la società che ci permette di divertirci facendo ciò che più ci piace. Ci impegneremo ogni giorno di più, cresceremo sempre di più: il Rugby Carpi lo merita.  Da allenatore dedico questa bella vittoria alla mia mamma, perché domenica 17 ottobre in Argentina si è festeggiata la Festa della Mamma”.