Lanciano gel disinfettante negli occhi di un passante: tre giovanissimi identificati dai Carabinieri

L’uomo immediatamente soccorso e trasportato al Policlinico di Modena, fortunatamente, non ha riportato lesioni oculari.

0
1885

Individuati dai Carabinieri di Carpi i tre giovanissimi che ieri sera, intorno alle 19.30 davanti alla Biblioteca di Carpi, hanno lanciato del liquido irritante, probabilmente un gel disinfettante contenente alcool, sul volto di un uomo che stava passando di lì in sella alla sua bicicletta. L’uomo immediatamente soccorso e trasportato al Policlinico di Modena, fortunatamente, non ha riportato lesioni oculari permanenti e ha rimediato tre giorni di prognosi.

Un episodio gravissimo come sottolinea anche il sindaco Alberto Bellelli: “ferma condanna per i fatti accaduti ieri in via Rodolfo Pio e che non possono trovare nessuna giustificazione. Grazie a una precisa indagine della Compagnia dei Carabinieri di Carpi, che ringrazio a nome della città, sono stati identificati gli autori del grave gesto. “Presi” come si dice in gergo, come succede quasi sempre visto il lavoro delle forze dell’ordine e l’utilizzo delle tecnologie. Ora la parola passa alla giustizia. A noi rimane un gesto, l’ennesimo, compiuto da minorenni, in questo caso giovanissimi. Si possono intensificare i controlli, montare altre videocamere. Lo stiamo facendo e continueremo a farlo. Ma se a quell’età (sono veramente giovanissimi) fai qualcosa del genere il problema è più profondo. Le famiglie devono essere presenti e rappresentare una parte della soluzione. Serve una comunità capace di educare, perché anche se ci fosse un carabiniere, un poliziotto o un vigile ogni 10 abitanti, senza una società capace di spiegare trasmettere le regole, la battaglia è persa in partenza. Per esempio, adesso i genitori di questi ragazzi perché non prendono i loro figli e non li portano a scusarsi con la vittima?”.