Le auto Diesel si vendono ancora?

Sorpassate dalle ibride per quanto riguarda le nuove immatricolazioni, le vetture Diesel si rifanno nel mercato dell’usato, dove sono ancora le più cercate e vendute.

0
514

Questi primi mesi del 2021 hanno certificato una rivoluzione storica nel mercato dell’auto: il sorpasso delle ibride rispetto alle auto Diesel in quanto a quota totale di mercato quando si parla di auto nuove. Ad aprile sono state vendute 42.010 automobili ibride per una quota del 28,7%, contro le 33.415 immatricolazioni di auto Diesel, ferme al 22,8% rispetto al 40,5% dello stesso mese del 2019. A guidare la classifica delle vetture più vendute si confermano le auto motorizzate benzina con 46.614 unità ed una quota del 31,9%, comunque in forte calo rispetto al 44,7% di due anni fa. Da inizio anno invece sono state vendute 148.191 auto diesel che rappresentano il 24,8% del mercato.

Siamo dunque ben lontani dalle 1.112.000 auto Diesel immatricolate nel 2017 con una quota di mercato di ben il 57%, anno in cui le vendite di auto Diesel hanno raggiunto l’apice. Il calo è evidente e si spiega soprattutto con la rivoluzione green e gli ecoincentivi che hanno favorito il boom delle vendite di vetture elettriche, ibride ed ibride plug-in, a discapito delle motorizzazioni tradizionali. A questo si sommano certe restrizioni alla circolazione di vetture Diesel imposte da alcune città e comuni, anche se in questo senso le vetture Diesel Euro 6 potranno circolare tranquillamente almeno fino al 2025, quando entreranno in vigore norme più rigide riguardo alle emissioni, che in ogni caso per questi modelli sono inferiori rispetto alle vetture benzina.

Il quadro è ben diverso nel mercato delle auto usate, dove le vetture Diesel continuano a farla da padrone. Secondi i dati ACI, nel mese di aprile 1 passaggio di proprietà su 2 ha riguardato un’automobile Diesel, al netto delle minivolture. Su un totale di 242.215 trasferimenti di vetture di seconda mano, il 49,8% sono state auto con motore Diesel. In questa classifica le a gasolio hanno un buon vantaggio rispetto alle benzina, ferme al 37,4%, mentre la quota di mercato di ibride (2,1%) ed elettriche (0,2%) è ancora irrisoria. Considerando anche le minivolture i numeri sorridono ancora di più al Diesel, la cui quota di mercato aumenta fino al 58,1%.

Il vantaggio delle vetture Diesel rispetto alle altre motorizzazioni è evidente anche quando si analizzano le compravendite di auto usate online. I dati del concessionario online Autoo.it mostrano che le automobili Diesel sono ancora le più amate dagli italiani quando si tratta di andare alla ricerca di un’auto economica, affidabile, con consumi contenuti ed in grado di garantire una buona tenuta nel corso degli anni. Inoltre le auto Diesel sono ancora la prima scelta di coloro che amano avere una vettura con eccellenti prestazioni e coloro che per lavoro o necessità si trovano ogni giorno a dover percorrere moltissimi chilometri.

La scelta sulla convenienza o meno di comprare un’auto diesel nel 2021 andrà fatta in ogni caso in base a delle valutazioni personali. Un criterio che può aiutare nella scelta è quello dei chilometri percorsi in media in un anno. Ad esempio la soglia di convenienza viene stabilita dagli esperti attorno ai 15.000 km. Altro criterio può essere quello della zona geografica di residenza. In ogni caso va detto che i costruttori continuano ad offrire agli appassionati nuovi modelli anche motorizzati Diesel. È il caso ad esempio della nuova Jeep Compass e dell’intramontabile Volkswagen Golf giunta all’ottava generazione.

Articolo Pubbliredazionale