Arrestati due spacciatori di Carpi

A finire in manette ieri per spaccio due pusher a Carpi: un 46enne, operaio nel settore biomedico e un disoccupato 35enne residente a Mantova, ma domiciliato a Carpi.

0
2149

A finire in manette ieri per spaccio due pusher a Carpi: un 46enne, operaio nel settore biomedico e un disoccupato 35enne residente a Mantova, ma domiciliato a Carpi.
I Carabinieri, che li tenevano d’occhio da tempo, hanno deciso di perquisire la loro l’abitazione dove hanno sequestrato circa 60 grammi di mefedrone, droga che produce effetti stimolanti simili a quelli dell’ecstasy e delle anfetamine, anche se di durata minore. La sostanza si può inalare per le vie aeree oppure, una volta diluita, in endovena. I militari hanno rinvenuto anche un bilancino e alcune bustine di piccole dimensioni, probabilmente utilizzati ai fini dello spaccio, nonché 6.700 euro in contanti.
I due, una volta arrestati, sono stati accompagnati in carcere in attesa della convalida del GIP. Il procedimento comincerà lunedì.