Don Carlo Bellini nominato presidente

La Fondazione Opera Pia Antonio Paltrinieri, ente gestore della scuola d’infanzia Matilde Capello di Santa Croce di Carpi, ha rinnovato nei giorni scorsi il Consiglio di amministrazione.

0
542
Don Carlo Bellini

La Fondazione Opera Pia Antonio Paltrinieri, ente gestore della scuola d’infanzia Matilde Capello di Santa Croce di Carpi, ha rinnovato nei giorni scorsi il Consiglio di amministrazione su indicazione degli Enti che per Statuto devono indicare i consiglieri: Diocesi di Carpi, Parrocchia di Santa Croce, Comune di Carpi, Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi e Consulta del Volontariato. Questa la composizione del Cda: don Carlo Bellini, Maria Cleofe Filippi, Luigi Soliani, (nominati da Diocesi di Carpi/Parrocchia Santa Croce); Ruggero Canulli e Luigi Zanti (nominati dal Comune di Carpi); Enrico Contini (nominato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi); Arianna Agnoletto (nominata dalla Consulta del Volontariato). Tre membri sono stati confermati – Contini, Soliani, Zanti – mentre le nuove nomine riguardano don Bellini, Canulli, Filippi e Agnoletto. Nel corso della prima riunione i consiglieri hanno eletto don Carlo Bellini presidente della Fondazione Paltrinieri. Tra i primi atti del nuovo Cda una lettera al personale e un incontro con i genitori degli alunni, tenutosi lo scorso 7 luglio, per rassicurare che “nonostante la brusca e inaspettata sospensione delle attività dovuta alla pandemia che ci ha condizionato, intendiamo prontamente lavorare affinché il prossimo anno scolastico possa riprendere regolarmente pur nel rispetto di tutte le prescrizioni e cautele che la situazione ci richiederà”. “Ho accettato l’incarico di presidente solamente perché gli altri membri del Cda mi hanno garantito la loro attiva collaborazione – commenta don Carlo Bellini – e ho visto un consiglio preparato e intenzionato a lavorare con entusiasmo per il futuro di questa interessante istituzione. Dico interessante perché la Fondazione Paltrinieri ha una vocazione cittadina e per questo è anche forse un luogo di riflessione e di dialogo tra tutte le componenti della cittadinanza”. In un momento di incertezza riguardo alle modalità di ripresa dell’anno scolastico “dovremo coniugare la sicurezza con le relazioni umane, che sono ciò che fa veramente crescere le persone – afferma don Bellini -. Ritengo che sia indispensabile valorizzare il momento educativo della prima infanzia, evitando il rischio di ridurre le aspettative per questo tipo di scuola. Un problema non secondario, non lo nego, sarà certamente l’aspetto economico, perciò auspichiamo un intervento significativo da parte del governo. Solo questo permetterà, come ho appena detto, di non ridurre le aspettative educative nella scuola dell’infanzia. Al riguardo, la scuola Matilde Capello ha una grande tradizione, a cui si uniscono locali molto belli e funzionali, quindi – conclude – penso che sarà possibile affrontare il nuovo anno nel migliore dei modi contribuendo davvero alla crescita e all’educazione dei bambini a fianco delle loro famiglie”.