Finiti i fondi per ricevere gli incentivi comunali alla mobilità sostenibile

Esauriti i fondi destinati agli incentivi chilometrici per chi va al lavoro in bici (15mila euro, oltre 110 domande), e quelli una tantum per l'acquisto di veicoli elettrici (30mila, in corso di rifinanziamento: 180 domande): resta però la possibilità di fare domanda, che sarà considerata in caso di rinunce o di rifinanziamento.

0
344

Esauriti i fondi destinati agli incentivi chilometrici per chi va al lavoro in bici (15mila euro, oltre 110 domande), e quelli una tantum per l’acquisto di veicoli elettrici (30mila, in corso di rifinanziamento: 180 domande): resta però la possibilità di fare domanda, che sarà considerata in caso di rinunce o di rifinanziamento.
“Da questo momento – spiega l’assessore all’ambiente Riccardo Righi – i cittadini interessati possono fare comunque domanda, senza impegno, perché terremo una graduatoria di riserve, cui attingere nell’eventualità qualcuno già ammesso al contributo rinunci”.
Per quanto riguarda i venti centesimi al chilometro per chi si reca al lavoro in bicicletta o a piedi, a prescindere dall’eventuale rifinanziamento del bando c’è la possibilità che a consuntivo, cioè una volta calcolati i percorsi effettivamente fatti, possano rimanere delle cifre da destinare ad altri cittadini in lista d’attesa. “Il contributo chilometrico è stato introdotto quest’anno in via sperimentale, ma vorremmo renderlo strutturale dal 2021, ragione per cui era contenuta la capienza del fondo. Non posso che esprimere la massima soddisfazione per lo straordinario risultato, ottenuto in pochissimi giorni”, ha concluso l’assessore.