Le mascherine a 0,50 cent sono introvabili

A oggi, le mascherine chirurgiche oggetto dell’Ordinanza risultano irreperibili o quasi perché non sono ancora arrivate alle farmacie tramite i consueti canali di distribuzione oppure sono state reperite in numeri troppo esigui per venire incontro alle richieste del pubblico. Inoltre, bisogna ricordare che il prezzo prescritto è di 0,50 euro, al netto dell'Iva, il che significa che il costo per il cittadino è di 0,61 euro con l’Iva.

0
546

Il prezzo finale di vendita al consumo, praticato dai rivenditori finali, non può essere superiore, per ciascuna unità, a 0,50 euro, al netto dell’Iva, questo è quanto è scritto sull’Ordinanza introdotta dal Governo in merito calmieramento del costo delle mascherine chirurgiche.
E a questo provvedimento, da una decina di giorni, sono seguite polemiche, confusione ed errate informazioni.
Federfarma e Federfarma Modena, sin dai primi giorni dell’emergenza sanitaria, hanno combattuto la speculazione sui prezzi delle mascherine, invitando i cittadini a prestare particolare attenzione sui canali online e a segnalare eventuali abusi.

“A oggi – spiegano Federfarma e Federfarma Modena – le mascherine chirurgiche oggetto dell’Ordinanza risultano irreperibili o quasi perché non sono ancora arrivate alle farmacie tramite i consueti canali di distribuzione oppure sono state reperite in numeri troppo esigui per venire incontro alle richieste del pubblico. Inoltre, bisogna ricordare che il prezzo prescritto è di 0,50 euro, al netto dell’Iva, il che significa che il costo per il cittadino è di 0,61 euro con l’Iva.
La vostre farmacie si sono attivate subito, sin dalla fase iniziale dell’emergenza sanitaria, per reperire sul mercato allora esistente mascherine di qualità e certificate, consapevoli dell’importanza che questi strumenti di protezione avevano ed hanno per la tutela della salute pubblica. E sin dalla fase iniziale dell’emergenza sanitaria, si sono rese disponibili nei confronti della Regione per la distribuzione gratuita delle mascherine fornite dalla Regione. Quella disponibilità resta ancora oggi ed è ribadita. La vostre farmacie, oggi, sono le prime a chiedere che le mascherine chirurgiche oggetto dell’Ordinanza arrivino al più presto per poterle garantire a tutta la popolazione al prezzo di 0,61 centesimi”.