Riaprono i centri di raccolta rifiuti

Da lunedì 4 maggio riaprono i centri di raccolta rifiuti del territorio, chiusi a seguito dei provvedimenti dell'emergenza sanitaria.
 Aimag chiede a tutti i cittadini “grande senso di responsabilità nell'accesso ai centri di raccolta, per evitare file e assembramenti, limitandosi ai conferimenti di rifiuti solo per effettive necessità e urgenze”.

0
667

Da lunedì 4 maggio riaprono i centri di raccolta rifiuti del territorio, chiusi a seguito dei provvedimenti dell’emergenza sanitaria.
 Aimag chiede a tutti i cittadini “grande senso di responsabilità nell’accesso ai centri di raccolta, per evitare file e assembramenti, limitandosi ai conferimenti di rifiuti solo per effettive necessità e urgenze”. 
Per l’ingresso ai centri di raccolta dovranno essere rispettate alcune importanti regole sanitarie e logistiche: 
- è possibile conferire rifiuti che abbiano come sola destinazione i centri di raccolta; per plastica, carta, vetro, ecc dovranno essere utilizzate le raccolte domiciliari o i cassonetti a seconda del servizio nel proprio territorio;
- occorre presentarsi con tessera sanitaria dell’intestatario della bolletta o bolletta rifiuti (per i cittadini) oppure tessera Aimag o bolletta (per le imprese);
- occorre recarsi al centro di raccolta con i rifiuti già separati per tipologia in modo da limitare il tempo di permanenza e scarico all’interno dell’area;
- nell’area potranno accedere solo tre persone per volta;
- nei centri di raccolta non vengono distribuiti i sacchetti biodegradabili per il conferimento dei rifiuti.
Gli orari dei centri di raccolta sono consultabili alla seguente pagina:

www.aimag.it/rifiuti/centri-raccolta-rifiuti/