I notai modenesi donano 20mila euro al Policlinico

0
432
 Flavia Fiocchi

Nell’emergenza coronavirus i Notai modenesi non sono rimasti a guardare: è stata infatti versata la somma di 20.000 euro al Policlinico di Modena a sostegno del Reparto Malattie Apparato Respiratorio diretto dal Professor Enrico Clini, con l’obiettivo di sostenere in modo concreto l’impegno davvero encomiabile profuso in questo momento dalle strutture e da tutti gli operatori sanitari nella cura dei malati.
L’iniziativa del Consiglio notarile di Modena si è dunque concretizzata in un’erogazione liberale sul conto corrente dell’Azienda Ospedaliera – Universitaria di Modena a favore del reparto di Malattie Apparato Respiratorio, ove sono ricoverati i contagiati più gravi.

“Il Consiglio Notarile, a nome di tutti i notai modenesi, – ha commentato la presidente  Flavia Fiocchi – ha voluto con questo gesto fornire un contributo concreto al Policlinico di Modena, dove in questi interminabili giorni tutti gli operatori sono strenuamente impegnati per far fronte, spesso in situazioni estreme, alla terribile pandemia che tanto ha colpito anche le nostre zone. Il Notaio, oltre a essere un Pubblico Ufficiale che mette a disposizione dei cittadini, anche in questi momenti, la propria competenza e terzietà, al fine di regolamentare al meglio le tante ed importanti questioni che le persone si trovano a vivere e risolvere quotidianamente, deve essere ed è anche parte attiva della comunità in cui opera e vive. Per questo anche i notai modenesi hanno voluto contribuire in modo concreto al sostegno delle strutture ospedaliere locali, nell’intento di essere in qualche modo utili e vicini agli ammalati, alle loro famiglie, a tutti gli operatori sanitari e alle loro famiglie. Nella speranza di tornare ad essere al più presto tutti uniti e riuniti nella rinascita del nostro territorio”.