La Casa del Volontariato dona uova di Pasqua ai volontari impegnati sul campo

Le uova sono state consegnate presso la sede della Croce Blu, in via Marchiona, per essere poi distribuite tra i membri delle realtà impegnate in questi giorni e sino ad ora, ovvero Protezione Civile, Croce Rossa Italiana – Comitato di Carpi, Croce Blu di Carpi e Soliera, Anziani in rete, ARCI e Nazareno Basket, Radio Club Antenna 2000.

0
553

“Sono settimane molto intense e difficili per tutti, e in particolare per quanti sono impegnati, a vario titolo, nel fronteggiare l’emergenza coronavirus. Tra questi, non possiamo certo dimenticarci delle centinaia di volontari che instancabilmente affiancano le autorità nei compiti più diversi e fondamentali: senza il Terzo Settore i colpi dell’emergenza si abbatterebbero sulle nostre comunità in maniera ancor più devastante. Per questo abbiamo voluto ringraziarli e fare sentir loro la nostra vicinanza”: sono queste le parole con cui Nicola Marino, presidente della Fondazione Casa del Volontariato, ha commentato l’invio delle decine di uova di Pasqua, e altri dolci di cioccolato, con cui la FCV ha omaggiato i volontari del Coordinamento comunale.
Le uova sono state consegnate presso la sede della Croce Blu, in via Marchiona, per essere poi distribuite tra i membri delle realtà impegnate in questi giorni e sino ad ora, ovvero Protezione Civile, Croce Rossa Italiana – Comitato di Carpi, Croce Blu di Carpi e Soliera, Anziani in rete, ARCI e Nazareno Basket, Radio Club Antenna 2000.
Ad alternarsi nel servizio di ricezione delle richieste e consegna di spesa e farmaci agli ultra sessantacinquenni o alle persone in quarantena, sono, giornalmente, circa 50 volontari, in un’età compresa tra i 18 e i 70 anni, attivi da lunedì al venerdì dalle 8 alle 20 e il sabato dalle 8 alle 12. Le consegne effettuate sono state, in quattro settimane di attività ben 1.101.