Stop alla circolazione dei veicoli più inquinanti dal 1° ottobre

0
20

Tornano in Emilia-Romagna le misure per limitare la circolazione dei veicoli più inquinanti. Obiettivo dei provvedimenti, che coinvolgeranno 30 Comuni dell’Emilia-Romagna, tra cui Carpi, è migliorare la qualità dell’aria.

Dal 1° ottobre  al 31 marzo 2020 non possono circolare i veicoli benzina pre-euro ed euro 1, diesel fino a euro 3 compreso e cicli e motocicli pre-euro. I limiti, in via ordinaria, varranno dal lunedì al venerdì, dalle 8,30 alle 18,30, e nelle domeniche ecologiche (che saranno almeno 10 nell’arco di 6 mesi).
Nello stesso periodo è inoltre in vigore lo stop all’utilizzo di caminetti, stufe a legna o pellet per il riscaldamento domestico di classe 1 e 2 stelle (questa è l’unica novità di quest’anno: l’anno scorso lo stop riguardava solo gli impianti 1 stella) negli immobili civili in cui è presente un sistema alternativo di riscaldamento domestico, che si trovino in tutto il territorio regionale sotto i 300 metri di altitudine (sono quindi esclusi i Comuni montani) e nei Comuni oggetto di infrazione per la qualità dell’aria.
Per le nuove installazioni, in Emilia-Romagna è consentito utilizzare nuovi impianti con classe emissiva 3 stelle o superiore. Dal 1° gennaio 2020 solo nuovi impianti di classe 4 stelle o superiore. E’ inoltre obbligatorio, nei generatori di calore a pellet di potenza termica nominale <35kW, l’uso di pellet certificato da un Organismo accreditato.