DJ Mazzali, da Carpi al Jova Beach Party: un sogno che si avvera

0
28

Da Carpi al Jova Beach Party di Viareggio, passando per gli innumerevoli dj set al Papeete di Milano Marittima e in altri famosi locali in tutta Italia insieme ad Alle Cavriani e a tutto lo staff di Fujiiko Events, senza dimenticare il dj set con Benny Benassi alle nozze social dei Ferragnez (tra l'influencer internazionale Chiara Ferragni e il rapper e personaggio televisivo Fedez).

DJ Mazzz, ovvero Andrea Mazzali, dj e producer di musica elettronica dance dal 1997, è stato uno degli ospiti d'onori del Jova Beach Party: il grande concerto-evento di Jovanotti che ha trasformato, per la seconda volta (la prima lo scorso 30 luglio) la spiaggia del Muraglione in Darsena in un vero e proprio villaggio della musica in riva al mare. Come DJ, Andrea Mazzali è noto per aver suonato in consolle importanti in Italia e all’estero. 

Da alcuni anni fa parte del team di Benny Benassi, e insieme agli altri ragazzi del team di recente ha remixato Le Canzoni di Jovanotti e il brano di Prince Karma, Later Bitches.

Così come per il matrimonio dei Ferragnez anche per il Jova Beach Party ci ha messo lo zampino proprio il suo collega e amico Benny Benassi: “Jovanotti aveva chiesto la disponibilità di Benny che però in questo periodo è negli Stati Uniti, così lui ha proposto me. E’ stata la prima volta che mi esibivo davanti a un pubblico così vasto: intorno alle 17, c'erano almeno 25mila persone, che sono arrivate a 40mila quando ha iniziato a cantare Jova

Il massimo di persone che avevo raggiunto fino a quel momento erano state 7-8mila al Papeete in rare occasioni d'oro. Invece, non era la prima volta che incontravo Lorenzo Cherubini. Ero già andato a trovarlo insieme a Benny durante un suo concerto all’Arena di Verona. Gli avevamo fatto ascoltare i due nostri remix e gli erano piaciuti molto”.

Che pezzi hai suonato?

“Per l’evento avevo preparato appositamente un dj set; in tutto una decina di brani, tra cui ho inserito alcune tracce club fra le più suonate dai dj house anche internazionali come: Losing it di Fisher, Xtc di Solardo, How's your evening so far di Josh Wink e Lil Louis. Ho aperto con un mio mash-up fra un brano di Rebuke e la voce di Missy Elliot che ha scaldato il pubblico. Poi sono passato a una mia produzione, il remix firmato insieme a Benny Benassi e al mio collega di studio Constantin, del brano Later Bitches di Prince Karma. Ho inserito una traccia proveniente dal rap attuale che funziona molto in tutto il mondo Old town road di Lil Nas X di cui ho fatto il mash-up con un brano di Jack Back (l’alter ego di David Guetta). A seguire ho inserito una citazione del compianto Avicii: la versione strumentale del suo disco postumo Heaven con la voce di un suo vecchio brano Fade into darkness, e devo dire che ha emozionato. Infine, ho fatto alcune citazioni rock incastrando il famoso riff di chitarra dei Deep Purple, Smoke on the water su una base house, per poi buttarmi dentro a What I’ve done dei Linkin Park, e anche in quel caso è stato entusiasmante sentire tutta la gente cantare. Ho chiuso il set con una citazione e un implicito ringraziamento a Benny Benassi mettendo il suo pezzo Satisfaction”.

Due grandi eventi nel giro di due anni: il matrimonio dei Ferragnez e il Jova Beach Party. Quale rifaresti?

“Tra i due eventi a cui ho partecipato recentemente di sicuro preferirei ripetere nuovamente questo, per una questione di soddisfazione professionale nel calcare un palco del genere e per ciò che ho ricevuto in cambio dalla gente che spero di aver fatto divertire. Nell’altro caso era più un “servizio” che una performance. Inoltre, anche dal punto di vista affettivo, essere chiamato ad aprire uno dei concerti del Jova è stato come un sogno che si avvera. Lo seguo fin da quando ero un adolescente, al primo appuntamento ho portato la mia attuale moglie a un concerto di Jovanotti a Bologna. Sono ricordi che restano per sempre”.

Quali sono le canzoni di Jovanotti che hanno lasciato un segno nella tua vita?

Estate 1992, Linea d’ombra e A te. Però conosco a memoria quasi tutta la sua discografia”.

Hai dei nuovi progetti in serbo?

“Spero di ritrovarmi presto insieme al buon Benny Benassi perché ho delle belle basi strumentali che vorrei fargli sentire, e chissà che non diventeranno il prossimo singolo di Jovanotti!”.

Chiara Sorrentino