Le copertine dei libri prendono vita

0
333

Le copertine dei libri prendono vita, e i bambini diventano i personaggi protagonisti delle loro storie grazie al concorso Tipi da copertina, ideato e lanciato sei anni fa dalla libreria per bambini e ragazzi Radice-Labirinto di Corso Roma, 38.
L'idea è semplice e al contempo geniale: i piccoli lettori interpretano e ricreano la copertina di un albo illustrato o di un libro, e i genitori fissano il momento in una foto.
Ecco allora che Juliàn è una sirena sguizza fuori dalla copertina cartonata per stagliarsi davanti a un muro di mattoni veri mentre il neonato di Eccoti qua sgambetta dalla copertina fin sopra un lettone con morbide lenzuola bianche.
Il concorso che si è aperto all’inizio dell'estate terminerà il 23 settembre in coincidenza con l’equinozio di autunno (per partecipare occorre inviare, in un messaggio privato su Facebook o via e-email  a info@radicelabirinto.it, uno scatto del proprio bambino che interpreta la copertina del suo libro preferito e il libro deve comparire in foto).
Le fotografie vengono poi pubblicate in un album su Facebook dove chiunque può  votare cliccando Mi piace sulla foto che preferisce. Tra le 10 più votate i librai sceglieranno le tre vincitrici.
Sono già numerose le immagini raccolte, così come crescono di giorno in giorno i Like, i commenti e le condivisioni che vengono spesso fatte anche dagli editori, autori e illustratori dei libri rappresentati. Questo perché la poetica di Radice-Labirinto è unica e ha un’eco di consensi in tutta Italia, tra i lettori e i professionisti del settore.
Il concorso è nato insieme alla libreria, sei anni fa, per far appassionare i bambini alla lettura anche durante la parentesi estiva e, in breve tempo, è diventato un gioco letterario che unisce bambini e genitori in un turbinio di emozioni.
La copertina non è più solo una porta d'accesso a un altro mondo, ma diventa un ponte che unisce due mondi, questo reale e quell'altro finzionale, mescolandone segni e confini.
“I genitori – racconta Alessia Napolitano, co-titolare della Libreria insieme al marito Dario Pignatti – restano sempre positivamente travolti da ciò che riescono a sperimentare attraverso il concorso. Nelle email che accompagnano le foto leggiamo parole di autentica gratitudine per aver offerto loro un'occasione per costruire scenari e costumi fantastici insieme ai loro figli, utilizzando lo strumento fotografico come la matita di un illustratore. Questo concorso rappresenta il culmine di un percorso che durante tutto l'anno tracciamo suo blog di Radice-Labirinto (Il Blog di Alessia), in cui accompagniamo gli adulti nell'affascinante labirinto della letteratura per l’infanzia promuovendo la biblio-diversità, la lettura autonoma, la distinzione tra uso e lettura del libro, l’importanza delle parole anche nella narrativa prescolare”.
I vincitori saranno annunciati in occasione della fase conclusiva del laboratorio Disegnare una mappa (anche questo un appuntamento tradizionale di Radice – Labirinto) dall'11 al 13 ottobre all’interno della libreria.
Questi i premi per i vincitori dell'edizione 2019: al primo classificato un “Cestino di mirtillo” alle fragole, al secondo un giocattolo della libreria e, infine, al terzo classificato una “Bacca d’oro” ovvero un libro a scelta dagli scaffali della libreria.
Per maggiori informazioni sul regolamento del concorso fotografico e per restare aggiornati su tutte le attività della libreria, potete visitare il sito www.radicelabirinto.it oppure la pagina Facebook Radice-Labirinto.
Chiara Sorrentino

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here