Se questo è un gatto

0
578

Si può ancora parlare di gatto? O piuttosto del pasto quotidiano di una colonia di zecche? Questo povero animale è stato recuperato il 12 giugno a Migliarina in condizioni devastanti. Si tratta di un gatto maschio, non sterilizzato, pelle e ossa, completamente ricoperto da pulci e zecche. Il micio è la rappresentazione del destino che tocca ai gatti abbandonati a se stessi nelle campagne, senza copertura antiparassitaria, da parte di coloro che non sterilizzano i propri animali e poi se ne disfano, perché tanto è opinione comune che “il gatto può cavarsela benissimo da solo”. Bene, ecco come se la cava da solo un gatto abbandonato: muore di fame divorato vivo da zecche e parassiti. E’ bene che si sappia, non ci sono scuse: chi abbandona un animale lo condanna a morte, o perché finisce travolto dalle auto per strada o perché muore di stenti infestato dai parassiti. Il gatto nella foto, che non ha ancora un nome, è stato portato immediatamente dal veterinario, che ha dovuto sedarlo per togliergli dal corpo oltre 40 zecche, lo ha tosato e sterilizzato. Lui in fondo è stato fortunato. E’ un gatto giovane e si riprenderà, presto sarà pronto per un’adozione, ma quanti altri gatti stanno morendo in campagna in condizioni terribili per l’egoismo e l’ignoranza delle persone?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here