Onde diverse con gli strumenti a fiato

0
30

Prenderà il via sabato 13 aprile, presso l'Auditorium San Rocco di Carpi, la seconda stagione concertistica organizzata dall'Istituto Superiore di Studi Musicali “Vecchi-Tonelli”, in collaborazione e con il fondamentale sostegno della Fondazione CR Carpi, con la quale già lo scorso anno l'Istituto Musicale ha collaborato per il seguitissimo ciclo di concerti dedicato al centocinquantenario rossiniano.

 

La tematica di quest'anno, da cui il titolo dylaniano “Blowing in the wind”, riguarda le formazioni musicali, i generi e gli stili che coinvolgono gli strumenti a fiato, cioè i legni e gli ottoni, dai solisti agli ensemble piccoli e medi per giungere all'orchestra sinfonica di fiati al gran completo.  Un'occasione anche per mostrare le eccellenze del Vecchi-Tonelli, che vanta scuole di flauto, clarinetto e tromba di altissimo livello, con docenti di alta qualificazione e frequentate da allievi selezionati che, oltre a provenire da un vivaio interno altrettanto didatticamente curato, si spostano da tutta Italia e dall'estero per venire a studiare coi docenti dell'Istituto. Ma il ciclo di concerti non offre solo le performance degli allievi migliori, coinvolgendo anche solisti di fama nazionale ed internazionale come il clarinettista Corrado Giuffredi, il flautista Michele Marasco, il trombettista Andrea Tofanelli e il sassofonista Francesco Santucci, oltre al celeberrimo compositore di musica per banda e direttore Jan Van Der Roost e al mitico bassista di Ornette Coleman Jamaaladeen Tacuma, impegnato come tutor, insieme al M° Marco Visconti Prasca, di una residenza per giovani strumentisti “classici” e Jazz” offerta dal Centro Musica di Modena. Cinque appuntamenti da non perdere, uno dei quali, “Van Der Roost dirige Van Der Roost” del 12 maggio, ipotizzando un'affluenza sproporzionata rispetto ai posti disponibili in Auditorium San Rocco, è stato spostato presso il Teatro Comunale di Carpi, grazie all'impegno e alla disponibilità del Direttore Artistico Carlo Guaitoli. Gli appuntamenti sono a ingresso libero.

 

Si comincia sabato 13 aprile (ore 21.00) con il concerto dal titolo “Maestri all’OPERA” del Modena Clarinet Ensemble, si prosegue con l’appuntamento “Grandi Musiche per i Fiati tra ‘800 e ‘900”, sabato 27 aprile (ore 17.30) con musiche di C. Debussy, F. Farkas, J. Ibert, R. Muczynski, A. Roussel, F. Tull, H. Villa Lobos, a cura di Armonia di Corte Estense. Domenica 12 maggio (ore 21.00) sarà la volta del grande concerto dell’Orchestra di Fiati dell’ISSM Vecchi-Tonelli, dal titolo “Van Der Roost dirige Van Der Roost”, mentre domenica 19 maggio (ore 21.00) Ensemble di residenza, Centro Musica di Modena e Vecchi-Tonelli si esibiranno nella performance “For the love of Ornette” con musiche di Jamaaladeen Tacuma e O. Coleman. Chiude il cartellone concertistico l’appuntamento “Panorami temporali. Epoche, stagioni ed attimi senza tempo fatti musica” Modena di Trumpet ensemble & friends, sabato 1 giugno (ore 21.0021. 21.00) con musiche di F. Santucci, J. Coltrane, E. E. Maranesi, Fr. Hubbard, E. Ewazen, E. Morales.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here