A Carpi la scienza è di casa

0
121

Dal 19 al 21 aprile Carpi si vestirà di scienza e lo farà in grande stile. L’iniziativa è rivolta a tutti, grandi e  piccini, matematici e letterati, addetti ai lavori e non. Sarà articolata in tre giornate ricche di appuntamenti suddivisi in laboratori, conferenze spettacolo e attività interattive. L’obiettivo è quello di avvicinare anche i più scettici alle discipline scientifiche, spesso ritenute aride e senza applicazioni nel campo reale. Il tema prescelto nonché fil rouge della kermesse è il gioco. Direste mai che le bolle di sapone, i giochi circensi e d’azzardo nascondono quesiti matematici? La sfida dei relatori sarà quella di svelare i segreti scientifici dietro a questi e altri giochi. La realizzazione dell’evento è curata dalle quattro scuole secondarie di secondo grado di Carpi: per questa occasione hanno messo in campo talento ed energie al fine di rendere queste giornate un momento di condivisione e partecipazione attiva per tutta la cittadinanza. Per la prima volta a Carpi un festival della scienza! L’inaugurazione, in calendario il 19 aprile, alle 9.30, è prevista al Cinema Corso unitamente a tre conferenze: Fate il nostro gioco del matematico Paola Canova e del fisico Diego Rizzuto; L’azzardo del giocoliere e Fisica sognante del fisico e giocoliere Federico Benuzzi. Nei giorni successivi spazio ai laboratori gestiti dai ragazzi delle scuole superiori all’interno delle varie scuole e rivolti ai più piccoli e alla conferenza finale, il 21 aprile, alle 11, in Sala Congressi, dal tema: Albert Einstein. Dalla passione per gli enigmi alla relatività, dall’immaginazione alla conoscenza, tenuta dal professor Alfonso Cornia. I più impazienti potranno partecipare all’anteprima del 18 aprile (alle 19, al Centro Nazareno), interagendo coi relatori Canova e Rizzuto e gustando gli ottimi piatti della cena inaugurale. 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here