Nel segno della qualità

0
412

Il Teatro Comunale di Carpi propone per la stagione 2015-16 un cartellone di una trentina di titoli di grande rilievo, dalla prosa classica e contemporanea alla danza, dal teatro civile al musical e al cabaret, dalle sinfonie fino alla lirica e al gospel. Calendar girls, remake teatrale dell’omonimo film in cui un gruppo di casalinghe – capeggiate da una frizzantissima Angela Finocchiaro – si spoglia per una buona causa, aprirà la stagione di Prosa con grande energia e determinazione. Subito a seguire sarà Stefano Accorsi – diretto da Marco Baliani in un progetto di rivalutazione dei classici – a calcare le scene con una compagnia che si cimenterà in un’attualizzazione di alcune novelle tratte dal Decamerone del Boccaccio e riscritte in un linguaggio moderno. Si proseguirà con Cabaret, un musical di grande eleganza e classe, che vedrà protagonisti Giampiero Ingrassia e Giulia Ottonello e, a gennaio, ci si ritroverà all’interno di un ospedale psichiatrico, dove si snoda l’ultimo commovente lavoro la cui regia porta la firma di Alessandro Gassmann: Qualcuno volò sul nido del cuculo. Molière: la recita di Versailles è l’ultima fatica del capocomico Paolo Rossi, che ci condurrà in un vero e proprio viaggio nel teatro, raccontando il dietro le quinte e i segreti di una compagnia che deve allestire uno spettacolo in tutta fretta. E, infine, due appuntamenti che ci riproporranno grandi titoli della tradizione teatrale: Cyrano de Bergerac, commedia eroica e grande inno all’amore, con la regia e la partecipazione di Jurij Ferrini e Gli innamorati di Goldoni, delicata, briosa ed elegante creazione di Andrée Ruth Shammah. La stagione Danza proporrà dai mitici Stomp, vero e proprio fenomeno mondiale, combinazione unica di teatro, movimento, musica, percussioni in cui strumenti, battiti di mani, disordine e oggetti di uso quotidiano diventano arte pura, al tradizionale appuntamento natalizio con Lo Schiaccianoci del Ballet of Moscow. Aterballetto proporrà tre splendide coreografie su temi diversi (la femminilità, i legami, i messaggi divinatori); si continuerà poi con la creatività e l’energia dei Kataklò, impegnati in Puzzle, composizione corale che fonde atletismo acrobatico, mimica e scenari surreali, per finire con il Balletto di Roma, impegnato ne Il Lago dei Cigni, capolavoro di teatro danza e originalissima rivisitazione, nel quale un gruppo di anziani danzatori si illude di vincere la propria battaglia contro lo scorrere inesorabile del tempo.
Nonsoloteatro, dopo aver a sua volta ospitato l’attesissimo evento degli Stomp, fiore all’occhiello della stagione, proseguirà con Paolo Cevoli, nei panni del buffo e impacciato garzone di Michelangelo. Seguiranno due appuntamenti musicali: il nuovo concerto di Morgan e Musica ribelle con la straordinaria partecipazione di Eugenio Finardi. A concludere in allegria la rassegna penserà Virginia Raffaele, personaggio femminile del momento, che proporrà le sue irresistibili imitazioni.
Torneranno anche i Concerti Aperitivo, all’interno della rassegna curata da Carlo Guaitoli – quest’anno intitolata L’aria del tempo: convergenze, affinità e contrasti – con grandi nomi della musica e curiose collaborazioni. Si comincerà a novembre con l’Orchestra Filarmonica Italiana impegnata, insieme al Maestro Edoardo Zosi, uno tra i più apprezzati violinisti emergenti del panorama italiano, in un grande concerto sinfonico interamente dedicato a Ludwig van Beethoven; a dicembre il prezioso appuntamento con la fisarmonica di Richard Galliano tra affascinanti accostamenti e virtuose sperimentazioni. Si proseguirà poi con Al Femminile, un concerto nel quale tre musicisti di grande prestigio internazionale si uniranno a Dacia Maraini per esplorare la storia della creatività femminile in musica. Boris Petrushansky, uno dei più affermati esponenti della scuola pianistica russa a livello internazionale ci presenterà un programma di grande fascino, nel quale verranno accostati due veri gioielli del repertorio pianistico, i 24 Preludi op.28 di Chopin e i 24 Preludi op.11 di Skrjabin. La rassegna terminerà con I Solisti Aquilani, una delle orchestre d’archi italiane più prestigiose e conosciute.
Dopo il grande successo ottenuto l’anno scorso, non mancherà il tradizionale concerto di fine anno con l’Orchestra Filarmonica Mihail Hora di Bacau, in Romania, che presenterà un programma rinnovato e gioioso per festeggiare insieme la fine del 2015.
A completare la stagione arriverà la Virginia State Gospel Chorale, formazione di 35 elementi che ad America’s Got Talent ha entusiasmato milioni di telespettatori.
Gli altri eventi in programma saranno La Bohème, opera lirica di Giacomo Puccini, in collaborazione con il Circolo Lirico Pavarotti; i tradizionali appuntamenti della Giornata della Memoria (che a gennaio vedrà protagonista il Teatro dell’Argine con lo spettacolo Mamsér-Bastardo) e dell’8 marzo (in via di definizione) e la collaborazione con ERT per lo spettacolo Lo straniero, un’intervista impossibile con Fabrizio Gifuni, che andrà in scena allo Storchi di Modena a metà aprile e che gli abbonati al Comunale di Carpi potranno acquistare a un prezzo agevolato.   Non mancherà poi la rassegna La vita è sogno, con cinque appuntamenti all’insegna della leggerezza e dell’allegria, tra prosa e musica, nei pomeriggi domenicali, in collaborazione con circoli e associazioni.  Continueranno infine tra gennaio e aprile i tradizionali appuntamenti per i più piccoli (Teatro Scuola) e i saggi dei percorsi laboratoriali compresi sotto il nome di Fare Teatro, rivolti ai più giovani.
La biglietteria teatrale aprirà sabato 12 settembre. Sarà riconosciuto il diritto di prelazione agli abbonati della stagione 2014-15. Oltre ai tradizionali abbonamenti si continueranno a proporre tessere-promozione per ragazzi, famiglie e possessori di Carta Giovani. I prezzi di biglietti e tessere saranno in linea con quelli della stagione scorsa. I biglietti per gli spettacoli programmati al Comunale tra novembre 2015 e gennaio 2016 saranno in vendita dal 17 ottobre.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here