Si accendono le griglie, arrivano i Butchers for Children

0
136

Ripartono gli appuntamenti dei Butchers for Children, l’associazione benefica dei macellai italiani, ideata e sviluppata dal poeta macellaio Dario Cecchini dell’Antica Macelleria Cecchini di Panzano in Chianti, che nel corso di 12 anni di attività ha raccolto oltre 600mila euro versati a ospedali pediatrici e a sostegno di attività legate all’infanzia.
Domenica 28 giugno a Campogalliano presso il Museo della Bilancia sarà inaugurata la prima esposizione nazionale di attrezzature storiche e tradizionali della lavorazione delle carni. Nel corso della giornata i visitatori potranno degustare piatti di carni e salumi preparati da una cinquantina di macellai provenienti da tutta Italia. Lo spazio antistante al Museo, in via Garibaldi 34/A, sarà allestito con gazebo e tavolate. Con un’offerta minima di 10 euro sarà possibile assaggiare le varie specialità regionali, assistere a uno show cooking del serial griller televisivo Matteo Tassi e contribuire così a sostenere un progetto di apprendimento scientifico rivolto ai bambini non vedenti e ipovedenti. Il tutto in un’atmosfera di festa, musica e giochi per i più piccoli, all’insegna della convivialità e del piacere di stare insieme per finanziare un progetto destinato all’infanzia. La vera gioia non è nel ricevere ma nel dare. E questo i macellai lo sanno bene.
“Butchers for Children funziona perché è nata in modo spontaneo ed è rimasta tale negli anni, lontana da logiche politiche o dinamiche poco costruttive. L’unico elemento che ci guida è la solidarietà e il piacere di stare insieme”, sottolinea Roberto Papotti dell’omonima Macelleria di Fossoli e organizzatore di questo evento in terra emiliana. “Ci impegniamo perché siamo convinti che le soddisfazioni non possano terminare dietro al bancone della macelleria. Organizzare questi eventi insieme a colleghi e amici, ci fa sentire più forti e più ricchi. In un momento come questo in cui la figura del macellaio è a rischio di estinzione, teniamo duro, andiamo avanti e pensiamo a ciò che possiamo fare noi per gli altri e non a ciò che gli altri possono fare per noi” conclude Papotti, ricordando che le macellerie, ormai affossate dalla grande distribuzione organizzata, sono attività sempre più rare.
“Che belle persone i Macellai! Gente sana in tutti i sensi, forte e generosa” è solito ripetere Dario Cecchini. E’ vero! Anche questa volta sarà festa grande.
 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here