Due mesi di stop per la Radioterapia di Carpi

0
76

Sono iniziati i lavori presso la Radioterapia dell’Ospedale di Carpi per risolvere il problema, legato a delle infiltrazioni d’acqua, che ha portato alla sospensione dell’attività. Saranno necessari circa due mesi per la messa in sicurezza degli impianti e per individuare la causa delle infiltrazioni: una volta terminati questi lavori potrà essere definita la ripresa dell’attività.
Per quanto riguarda l’assistenza ai pazienti, l’attività sarà garantita dall’Unità Operativa di Radioterapia del Policlinico di Modena. In particolare, Azienda USL e Policlinico hanno messo in atto diverse misure organizzative per ridurre al minimo i disagi ai pazienti: in tempi brevi riprenderà l’attività settimanale di visite interdisciplinari presso la Radioterapia del Ramazzini in locali non soggetti a lavori, mentre ai pazienti che devono sottoporsi alla radioterapia a Modena continuerà a essere garantito un apposito servizio di navetta da Carpi a Modena.
Le aziende sanitarie, confermando il massimo impegno per ripristinare il funzionamento della struttura il prima possibile, colgono ancora una volta l’occasione per scusarsi per i disagi subiti dai pazienti e dai loro familiari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here