I ragazzi del Rugby Carpi in aiuto alle popolazioni alluvionate

0
54

Domenica 19 gennaio i Falchi dovevano scendere in campo ma la partita è stata annullata a causa delle condizioni climatiche che hanno reso impraticabili i campi. La pioggia e il cedimento dell’argine destro del Secchia intanto, a pochi chilometri dalla nostra città, causavano i danni e i disagi di cui siamo a conoscenza: 1 disperso, circa 1.000 sfollati e innumerevoli danni economici.  I Falchi non sono rimasti a guardare, è stata immediata e istintiva la voglia di darsi da fare per aiutare chi è nel bisogno, chi è stato colpito da questa ennesima calamità naturale. E’ partito il tam-tam tra i ragazzi della prima squadra e Luca Franchi – che nelle emergenze ci lavora quotidianamente, essendo un infermiere del 118 – ha coordinato le disponibilità contattando i Coc e le autorità dei comuni colpiti. Ragazzi, allenatori e simpatizzanti hanno dato, in un crescendo di entusiasmo, le loro disponibilità. E’ stato dato anche un nome alle operazioni: Noi nel fango puliamo bene (ispirato a un simile titolo che i ragazzi del Cus Genova Rugby diedero al loro aiuto durante l’alluvione del capoluogo ligure nel 2011). Queste parole richiamano all’abitudine dei rugbysti a sporcarsi le mani, a “giocare” nel fango, all’abitudine di doversi confrontare con situazioni difficili in cui, a volte, la prima scelta sembrerebbe quella scontata di rinunciare, ma che invece, grazie al sostegno dei compagni e alla forza di volontà, diventa una sfida accessibile e affrontabile.
Così in campo, così nella vita: andare avanti contro tutte le avversità, insieme, verso la meta.
I servizi svolti sono stati numerosi e tutti quelli che hanno potuto, hanno aiutato formando squadre diverse: a Medolla una squadra si è occupata di sorvegliare di notte il livello dei canali nelle prime ore dell’emergenza e un’altra di smontare un centro di prima accoglienza, a Bomporto e Bastiglia si è intervenuto per pulire e sgomberare abitazioni private. In questi giorni i Falchi sono ulteriormente disponibili a nuovi interventi in base alle necessità che si evidenzieranno.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here