Un sound che lascia il segno

0
151

Un nome che promette scintille, e la cantante, con il suo linguaggio irriverente e spiritoso, ce lo conferma. Lei è Linda Tkiller, ha 20 anni e grinta da vendere, abita a Carpi e “urla” – come lei stessa afferma – con la band Karne Kattiva.
Insieme a lei suonano alla chitarra il diciannovenne nonantolese Alex Linguarapida Zoboli, al basso il coetaneo Davide Manosvelta Barani di Solignano e alla batteria la diciottenne modenese Martina Picchiatrice Nobili. Le origini della band sono recenti, ma i quattro “cattivi” ne hanno già fatta di strada. “Nel novembre del 2012 – racconta Linda – io e la Picchiatrice ci siamo conosciute alla festa di compleanno di un amico. Entrambe cercavamo gente carica con cui suonare roba altrettanto carica, e lei mi ha detto che conosceva un chitarrista che faceva al caso nostro. Poco tempo dopo abbiamo provato Lucy Potato dei Teenage Head e ci siamo resi conto che suonava molto più cattiva dell’originale… E ci piaceva! A quel punto dovevamo trovare un bassista e saremmo stati al completo. Dopo un paio di prove è arrivato finalmente il nostro bassman preferito: Manosvelta David Barani”. Alla domanda sulla scelta estremamente originale del nome della band, Linda sorride: “Karne perchè è di questa che siamo fatti, Kattiva o, meglio pungente, perchè è così che deve essere la nostra musica. La prima volta che ci hanno chiesto di suonare non avevamo un nome, ma avevamo tutti male al sedere e alle gambe. Karne Kattiva perchè avevamo corso troppo e perché dovevamo suonare in un ex macello. Non c’era nome migliore”. Per quanto riguarda il genere, il gruppo è molto eclettico. “Suoniamo quel che ci piace e se mentre lo proviamo non ci convince, lo cambiamo. David Bowie, i Romantics, gli Adicts, i Damned, X Ray Spex, 999, Johnny Thunders, gli Stones, i Beatles, gli Stray Catz, ma anche rock’n’roll come quello di Wanda Jackson, Johnny Cash e Pat Boone. Tra i nostri pezzi forti abbiamo anche un paio di colonne sonore: Rocky Horror Picture Show e Hedwig and the Angry Inch. Abbiamo cinque pezzi nostri e una scaletta di 30 brani che eseguiamo sempre durante le nostre serate, a volte facendo anche il bis. I pezzi che entusiasmano di più il pubblico sono quelli che fanno ballare e fanno venire la carne cattiva anche il giorno dopo, perché noi vogliamo essere ricordati sempre, nel bene e nel male”. I Karne Kattiva, di cui tra non molto sarà pubblicato il primo album, si esibiscono in tutti i locali della zona che consentono loro di suonare ad alto volume. “Il 31 ottobre saremo al Teatro dei Tamburi a Novellara per una festa alla Rocky Horror imperdibile con tanto di compleanno della Picchiatrice, ed è quindi vietato mancare! Il 2 novembre, invece, saremo al Rock Cafè di Modena in versione acustica; il 9 novembre al Comix di Nonantola e il 30 al Sir Francis di Modena. E nei weekend liberi saremo in giro per qualche città a suonare in acustico. Per gli aggiornamenti scriveremo tutto sulla nostra pagina Facebook di Karne Kattiva, quindi restate connessi”.
Chiara Sorrentino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here