Aborto sotto attacco?

Si intitola Molto più di 194: una serata per informare sui diritti riproduttivi, l’incontro informativo con il Consultorio e il gruppo Pro Choice che si terrà al Mattatoio, il 14 giugno, alle ore 18. L’evento è a cura del Centro Antiviolenza Vivere Donna, Non Una di Meno e UDI Carpi.

0
299

Si intitola Molto più di 194: una serata per informare sui diritti riproduttivi, l’incontro informativo con il Consultorio e il gruppo Pro Choice che si terrà al Mattatoio, il 14 giugno, alle ore 18. Un diritto da non dare mai per scontato, quello alla salute riproduttiva, come dimostra la recente approvazione dell’emendamento al PNRR che consentirà alle Regioni di avvalersi di gruppi, anche dichiaratamente antiabortisti, all’interno dei consultori, ovvero proprio quelle strutture che, secondo l’ultimo report del Ministero della Salute, rilasciano il maggior numero certificati per accedere all’interruzione volontaria di gravidanza. Dalla volontà di contrastare la disinformazione sul tema e diffondere una cultura orientata alla prevenzione nasce l’iniziativa Molto più di 194. L’evento è a cura del Centro Antiviolenza Vivere Donna, Non Una di Meno e UDI Carpi. Ospiti della serata, le dottoresse Giorgia Regnani, Roberta Ronchetti e Giovanna Fogaroli, rispettivamente ginecologa, ostetrica e psicologa del Consultorio di Carpi, uno dei centri che dal 2022 hanno aderito al protocollo sperimentale che prevede l’offerta della pillola abortiva (insieme a Parma, Modena e San Giovanni in Persiceto). Si parlerà dell’iter per poter accedere, qualora interessate, all’IVG, con un approfondimento proprio sul protocollo sperimentale e sul ruolo della figura psicologica a supporto dell’autodeterminazione e della libera scelta. Ospite della serata anche Silvia Missio del Gruppo Pro Choice Modena, che interverrà sugli aspetti più problematici e sugli attacchi al diritto all’aborto in provincia. Una serata che unisce divulgazione e spazio di confronto, durante la quale sarà possibile intervenire, domandare e approfondire. Per accedere all’evento, a ingresso gratuito, è necessaria la tessera ARCI.