Abitcoop investe su Carpi nel nome della qualità dell’abitare

Sono diversi gli interventi che Abitcoop, la principale cooperativa di abitazione di Modena, porterà avanti nei prossimi mesi in territorio carpigiano per rispondere alla forte richiesta di case, e saranno tutti interventi volti alla realizzazione di unità abitative caratterizzate da ampi spazi verdi e balconi, certificazione CasaClima con conseguente sensibile riduzione dei consumi energetici, e no gas.

0
2949
Via Rossellini

Sono diversi gli interventi che Abitcoop, la principale cooperativa di abitazione di Modena, porterà avanti nei prossimi mesi in territorio carpigiano per rispondere alla forte richiesta di case, e saranno tutti interventi volti alla realizzazione di unità abitative caratterizzate da ampi spazi verdi e balconi, certificazione CasaClima con conseguente sensibile riduzione dei consumi energetici, e no gas.

Iniziamo da Carpi – Borgo dei Fiori, il cui bando è stato chiuso in agosto, ma ci sono ancora alloggi disponibili: a fine anno inizierà la costruzione di 14 appartamenti – 2 palazzine da 7 unità abitative ciascuna  di diverse metrature – caratterizzati a piano terra da ampi giardini, e al 1° e 2° piano da grandi terrazzi coperti. Posti all’interno di una corte esclusiva interamente recintata, sono dotati di garage a piano terra, posti auto privati in proprietà, riscaldamento autonomo a pavimento con pompa di calore collegata a impianti fotovoltaici posti sul tetto, in Classe A.

Nell’area di Canalvecchio è in programma la realizzazione di palazzine (su lotto 3 e 4) con accesso da Via Pasolini: si tratta di una tipologia mista, costituita da 4 appartamenti posti al 1° e 2° piano nel corpo centrale – con ampi terrazzi coperti – e due villette di testa con area cortiliva privata. Per tutti autorimessa a piano terra, posto auto, e fotovoltaico per l’alimentazione dell’impianto di riscaldamento, autonomo e a pavimento. I lavori inizieranno fra la fine del 2023 e l’inizio del 2024

Via Rossellini

E’ poi previsto un intervento nell’ambito del progetto di rigenerazione urbana nell’area dell’ex Silan, in via Meloni di Quartirolo, a ridosso del Parco Unità d’Italia. A due passi dal centro urbano, in posizione molto bella, caratterizzata dalla presenza di Zone 30. Proporremo alcune palazzine  tutte no gas e a energia quasi zero grazie alla Classe Energetica A4, dotate di impianti fotovoltaici indipendenti, giardini e grandi terrazzi coperti con ampie vetrate che affacciano principalmente sul Parco. L’intervento, che partirà nel 2024, si inserisce all’interno di un nuovo progetto di riqualificazione e rigenerazione urbana che, rispetto al precedente, dedica più spazio alle aree verdi comuni rispetto alle aree destinate all’utilizzo delle automobili.  

Infine, in zona Fossoli di Carpi nell’ambito del Residenziale il Melograno è previsto un intervento in edilizia convenzionata consistente in una palazzina di 12 appartamenti di taglio medio-grande, su 3 piani, dotati di autorimesse a piano terra, pompa di calore, classe energetica A4. 

“Abitcoop – sottolinea la Presidente Simona Arletti – ha fatto da tempo una scelta forte, investendo sulla sostenibilità ambientale delle abitazioni che realizza. Gli interventi elencati sono tutti certificati Casa Clima, e dunque orientati alla massima riduzione dei consumi energetici, e pensati per una migliore qualità dell’abitare grazie in primis alla presenza di aree verdi e alla previsione di ampi balconi con vetrate per garantire la luminosità degli appartamenti”.

Articolo Pubbliredazionale